3073 visitatori in 24 ore
 182 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Sono nato il 15 giugno 1971 a Saronno in provincia di Varese e dall’età di 13 anni vivo a Caltagirone in provincia di Catania. Sono educatore presso una comunità di minori da più di vent’anni e amo il mio lavoro. Ho due figli che adoro.
Scrivere mi aiuta a sentirmi meglio quando la tristezza mi ... (continua)


La sua poesia preferita:
Pensier d’oblio
Infinito invisibile

dal tremolio di un sospiro
nasce e si colora
pensier d’oblio

naviga ondeggiando
nel passato...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Cercherò il mio posto
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il...  leggi...

L’ Intruso
Abbraccia il mar la collina
distesa verde azzurra
tra cielo terso
e acqua cristallina.

Sull’incantevole paesaggio
lo sguardo mio si posa
s’acquieta
insegue tenero connubio
ma non trova le parole...
-coscienza smembrata non ha voce-

Brandelli...  leggi...

Lingue a sonagli
Lingue velenose
Immergendosi
Negli abissi
Glaciali dell’anima
Urtano l’altrui sentire
Eccedendo nel lessico

Variopinte offese
Elegantemente mascherate
Lusingano con celata falsità
Estendendosi
Nei meandri malefici della mente
Ostruendo il...  leggi...

Il mio dolore
Lacrime insistenti mi schiaffeggiano
incolpevoli e silenti chiedon spazio
non indietreggiano
non possono
son figlie del mio sentire
del mio perenne disagio

emozioni e sofferenze
che mai nessuno potrà capire
le mie debolezze
il dolore che ha...  leggi...

Inciampa il verso
Inciampa il verso
libero e vellutato

senza compromessi
vibra e volteggia

senza sospirar
il destino accetta
lo colora ed inventa

involucro chiuso
non rispetta la regola

arieggia lacrimando
solfeggia traballando
nella strofa si...  leggi...

Rido, piango e vivo
Rido
piango e vivo
senza ragione
senza apparente motivo...

sospiri innati
ricamano tormenti

incanti improvvisi
solfeggiano gli istanti

lacrime non volute
sorrisi accennati
scorrono inesorabili

inondano il giorno che nasce
si confondono...  leggi...

Il mio canto stonato
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca...  leggi...

Ho fallito
Testa china
ennesimo risalire lungo la via...

strada soffocante e stretta
tra deviazioni improvvise
che non lasciano scelta

bocca asciutta e lacrime in tasca
pianti da nascondere
sorrisi pronti all’uso

maschere usa e getta
sentenze...  leggi...

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Pensier d’oblio (15/05/2012)

La prima poesia pubblicata:
 
Anima sola (19/01/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il tempo stringe (07/01/2019)

Giacomo Scimonelli vi consiglia:
 Indossa le mie mani (02/02/2018)
 Dimmi che voglia hai (18/02/2018)
 È lu destinu ca cumanna (20/04/2018)
 Cercherò il mio posto (11/04/2018)
 Il mio dolore (04/01/2013)

La poesia più letta:
 
Piacere reciproco (27/04/2012, 10229 letture)

Giacomo Scimonelli ha 9 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giacomo Scimonelli!

Leggi i 10897 commenti di Giacomo Scimonelli

Le raccolte di poesie di Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 11/01/2019
 il giorno 26/08/2016
 il giorno 13/07/2016
 il giorno 08/09/2014
 il giorno 25/07/2013
 il giorno 17/07/2012

Autore della settimana
 settimana dal 12/03/2018 al 18/03/2018.
 settimana dal 20/03/2017 al 26/03/2017.
 settimana dal 16/05/2016 al 22/05/2016.
 settimana dal 08/06/2015 al 14/06/2015.
 settimana dal 26/11/2012 al 02/12/2012.
 settimana dal 18/06/2012 al 24/06/2012.
 settimana dal 23/01/2012 al 29/01/2012.

Autore del mese
 il mese 01/09/2016

Giacomo Scimonelli
ti consiglia questi autori:
 Anna Rossi
 Anna Di Principe
 Sara Acireale
 Antonio Biancolillo
 Ela Gentile

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giacomo Scimonelli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giacomo Scimonelli in rete:
Invia un messaggio privato a Giacomo Scimonelli.


Giacomo Scimonelli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com



L'ebook del giorno

La Badessa di Castro

"La Badessa di Castro" narra l'amore travagliato tra una fanciulla di illustri origini, Elena di Campireali, (leggi...)
€ 0,99


Giacomo Scimonelli

Speranza e rassegnazione

Introspezione
Un sorriso spento mi dilania...

dolori intensi
disperazioni domate

gioie da ritrovare
sensi da ammaestrare...

impossibile sotto questo sole
impraticabile con semplici parole.

Un urlo vorrebbe volare
inchinarsi al pianto
e poi scappare

fermarsi sotto un cielo non più nero

sicuramente un altro universo
ricco di stelle amiche
complici ed allegre.

Che fare?...
Quale rimedio per l'eterno sussultare
di un cuore smanioso
incontrollabile, fanciullo
ricco di domande
povero di risposte?

Cuor che senza sussulti
annega
senza certezze nel vento si aliena
combattivo però si rigenera

basta poco...

un semplice sorriso

un'emozione improvvisa

sboccia nuova speranza
si accendono i sensi
arieggia dolce fragranza...

ma dura troppo poco...

improvvisa la tristezza
si arrampica...
facilmente all'anima arriva
sfiora nuovamente il cuore
e piccola gioia appena nata
s'inabissa...

il ciclo della vita però continua

non si ferma

il più forte vincerà
ed io debole
tra lacrime amare galleggerò

elemosinando abbracci anche falsi
fino a quando la morte non abbraccerò!


Giacomo Scimonelli 17/04/2012 06:51| 32| 3667 3204


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Emanuele Martina - Cristina Pinochi
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«la gioia se non sentita profondamente, genera poi un senso profondo di vuoto
e ogni sforzo x raggiungerla è illusorio, a volte però occorre necessariamente rassegnarsi subendo il periodo negativo, ma mai arrivare alla disperazione però di gradire gesti affettuosi da persone false, piuttosto meglio essere soli che circondati da false amicizie, notevole complimenti»
Citarei Loretta Margherita (17/04/2012) Modifica questo commento

«Quando si attraversano questi momenti la malinconia e un senso d'impotenza ci trascinano in tristi considerazioni... ci si affida a tutto e l'aggrapparsi è una speranza che ci da la forza per riemergere dal buco della disperazione... gli amici veri o falsi sono la mano protesa alla quale chiediamo aiuto... ci basta anche un piccolo gesto, ci riempie il cuore e ci spinge a fare un salto avanti, a staccarci da quel vetro... a guardare alla vita diversamente... La vita cambia, questa è l'unica certezza... e noi anche a poco a poco...»
Elle (17/04/2012) Modifica questo commento

«Solamente sbavature di tristezza in queste parole scritte, un dolore che pian piano si consuma... un dolore che viene sorpreso da piccole gioie anche se effimere. Un dolore che finalmente da spazio alla speranza. Man mano che il dolore si consumerà saranno solo dolci fragranze a soffiare dentro quest'animo sensibile. Si sente il cambiamento...»
Stella Corrado (17/04/2012) Modifica questo commento

«Incredibile come nella vita ci si possa adattare pur di raggiungere un minimo di felicità, ma non sempre è conveniente – poiché arriverà il momento in cui ce ne renderemo conto ed allora ancora di più soffriremo battendoci un colpo sul petto... – a volte la solitudine può essere la nostra più grande amica. Sentitissima.»
Club ScrivereBerta Biagini (17/04/2012) Modifica questo commento

«Nell'incedere costante non ti far vincere dalle sirene della... tristezza... poeta. In te alberga un sentimento vero, profondo, questa tua spiccata sensibilità ti fa percepire ogni pur minima delle sbavature... Reagisci alle avversità del quotidiano e non rimaner schiavo della spada di Damocle, che minacciosa aleggia... Per ogni avversità c'è sempre un domani, a scacciar l'ombra del dubbio e della sofferenza... Quel sole sicuro non è un'illusine, dietro le pieghe del quotidiano si cela, tu... uomo... scovalo, percepisci quel calore e vedrai non sarà solo illusione... Spicchi di cielo terso e caldo sole, c'è anche per te... più fiducia e il domani sarà migliore... Stupenda poesia e bel verseggiare... poesia apprezzata e conservata... Complimenti!»
Giancarlo Fiaschi (17/04/2012) Modifica questo commento

«Quando si attraversano questi periodi di solitudine dell'anima, bisogna farsi forza e non accettare dei falsi abbracci o falsi conforti che poi lasciano il vuoto dentro, bisogna aspettare che la malinconia ceda il passo alla positività. Notevole opera.»
Grazia Denaro (17/04/2012) Modifica questo commento

«in ogni stanza buia c'è sempre uno spiraglio di luce, è lì che dobbiamo guardare. malinconica la chiusa, lascia un senso di freddo nel cuore.»
maria cavallaro (17/04/2012) Modifica questo commento

«tristezza, malinconia momenti nei quali il buio ci avvolge e noi alla ricerca di un sorriso di una parola, non sempre veri e sinceri... il dolore, la solitudine albergano in noi... dobbiamo ritrovar la forza di andare avanti, di risollevarci ... intensa toccante e grande lirica...»
Club Scriverecarla composto (17/04/2012) Modifica questo commento

«I silenzi di un'anima che oscilla fra dolore e speranza, che teme quasi di veder sorgere una nuova alba all'orizzonte per paura di nuove delusioni. Versi sentitissimi ed emozionanti che applaudo con sincera ammirazione.»
Donatella Pezzino (17/04/2012) Modifica questo commento

«Come un bilancino il pensiero dell'autore oscilla sia dalla parte delle speranze sia dalla parte Della rassegnazione una lettura tra luci ed ombre dove mai è netta la linea di demarcazione, dove il sospeso prende corpo man mano che si va verso la fine della poesia dove leggo l'ultima forzata rassegnazione per la fine totale atto forse liberatorio di questo continuo altalenante stato d'animo.»
PULSE Morganti Paolo (17/04/2012) Modifica questo commento

«ma il più forte è chi riesce ancora a piangere, ad amare, a crederci, a soffrire, lirica molto sentita, complimenti, segnalo e conservo»
Emanuele Martina (17/04/2012) Modifica questo commento

«Un uomo che sa "piangere" è il più forte... Non bisogna vergognarsi di piangere perché le lacrime sono perle che escono dai nostri occhi... Gli amici "veri" possono aiutare semplicemente con la loro condivisione e ascoltando perché un amico è anche un orecchio che sa ascoltare... Una lirica che mi ha molto emozionato...»
Club ScrivereSara Acireale (17/04/2012) Modifica questo commento

«La chiave di tutto è in quel "gioie da ritrovare", anche piccole gioie, ma vere. Dunque non bisogna accontentarsi di surrogati d'amicizia o di amore, ma continuare a ricercarle. Del resto la vita la svolgiamo rimanendo in bilico tra gioia e dolore, tra coraggio e paura, tra delusioni e speranze... ciò che conta è sapersi destreggiare, rimanere in equilibrio e senza compiacimenti, senza estremizzare il proprio malessere, andare avanti. La chiusa, non me ne voglia l'autore, la trovo più di effetto che di vero sentire, ma ci sta, non è un rimprovero, ci sta col voler focalizzare l'attenzione sul prorio stato d'animo ed elemosinare, come l'autore steso dice abbracci, se pur virtuali. Questo non toglie valore alla poesia, però!»
Anna62 (17/04/2012) Modifica questo commento

«Un altalenare di emozioni, tra rassegnazione e speranza, ma come qualcuno prima di me ha detto, la Vita è fatta di piccole gioie, non di felicità assoluta. Basta guardare gli occhi di un bambino e il suo stupore, il sorriso d'un amico, il volo di un passero, il miracolo di un fiore che sboccia, due anziani mano nella mano e il cuore torna a gioire e a sorridere.
Un abbraccio.»
Jade (17/04/2012) Modifica questo commento

«Le emozioni non finiscono mai di stupirci. Un'altalena che dondola tra tormenti e momenti di felicità che " resiste"... Ansie e paure, desideri e speranze. Tutto chiuso dentro noi ...Pulsa la voglia di cambiare. Una chiusa eccelsa.
Complimenti.»
Mariasilvia (17/04/2012) Modifica questo commento

«Intima e profonda introspezione
un guardarsi dentro
un sentire forte
intensamente bella»
Danielinagranata (17/04/2012) Modifica questo commento

«pare che le piccole gioie svaniscono presto lasciando spazio alle tristezze ma le gioie hanno un'intensità maggiore, e sono sempre reali, e sanno riempire il cuore di speranze future, complimenti»
Bruna Lanza (17/04/2012) Modifica questo commento

«è la condizione umana che ci spinge a tormentarci, interrogarci, procedere e poi fermarci in un susseguirsi di stati d'animo incontrollabili, altalenanti, a volte basta poco un sorriso per tornare a sperare, ma con altrettanta rapidità torniamo a soffrire, perché è insito nella nostra natura, e questa dannazione cerca conforto in un abbraccio, anche non sincero, a volte ne abbiamo troppo bisogno per dimenticare una triste realtà, siam destinati a morire... L'autore scandaglia l'animo umano, mettendone in evidenza le debolezze da vero psicologo, e facendoci vivere in prima persona quel senso di smarrimento che ci accomuna, con grande abilità e maestria, complimenti»
rstorace (17/04/2012) Modifica questo commento

«Leggendo, vinene spontaneo pensare il detto che dopo le nubi, risplende nuovamente il sole", ma logicamente le cose cambiano quando certi dolori li viviamo come protagonisti. Qui l'autore ha dimostrato tutta la sua sensibilità di protagonista, con una lirica magistrale e piena di sentimento. Piaciuta»
Idalgo Visconti (18/04/2012) Modifica questo commento

«un cuore (apparentemente masochista), che per quanto possa essere stato martoriato per le sofferenze subite, si rigenera ad ogni, seppur piccolo gesto o sguardo della "carnefice"»
Club Scrivereangela fiore (18/04/2012) Modifica questo commento

«Per quanto un cuore possa essere disperato, alla fine deve cercare di riaversi, non si può vivere sempre disperati, la vita è una sola E BISOGNA CERCARE DI VIVERLA AL MEGLIO. fINCHé C'è VITA, C'è SPERANZA E QUELLA NON DEVE MAI ABBANDONARCI, APPREZZATA OPERA!»
armando sida (18/04/2012) Modifica questo commento

«Un alternarsi fra speranza e delusione, fra gioia e dolore... un cuore che si apre alla gioia, una gioia che dura poco perché la tristezza è all'angolo.
Uno stato d'animo nel quale mi ritrovo, sentimenti che, nella vita, assalgono l'anima e la travagliano. Un'anima che si apre e si racconta con sincerità e verità e che non ha paura o timore di mostrarsi. Apprezzo e condivido e mi complimento per la bravura e la capacità di emozionare...»
Club ScrivereEla Gentile (19/04/2012) Modifica questo commento

«Spesso nel tuo animo la malinconia spande il suo profumo dolce- amaro... leggo questi versi nei battiti di un cuore che nonostante tutto si rigenera perché la speranza è una forza incredibile che ti riveste di un nuovo velo nei riflessi del tempo che aiuta a guarire ogni ferita. Complimenti, struggente come sempre!»
elena leica (19/04/2012) Modifica questo commento

«Guardarsi così profondamente è sentire nel cuore l'emozione che ferisce con dolce malinconia... soffrire dolcemente ed amare in silenzio... sublime inno del cuore»
Club ScrivereGrazia Bianco (19/04/2012) Modifica questo commento

«Una lirica profonda dai tratti a volte dolci ed a volte amari. Ci sono pennellate di malinconia ma anche riflessi di speranza che squarciano veli di tristezza che velano i versi dell'autore. Bellissima poesia, complimenti.»
Gianny Mirra (19/04/2012) Modifica questo commento

«Profonda e intima introspezione ...sicuramente è meglio ritrovarsi da soli piuttosto che essere circondati da gente ipocrita. Molto molto bella!»
elisabetta tegas (20/04/2012) Modifica questo commento

«Un continuo chiedersi del sentimento da seguire per non smarrirsi in labirinti senza uscita. Il cuore è sensibile e basta poco per ricominciare a battere,
un cuore di fanciullo indomito ma anche esposto a pericoli.
La chiusa è d'effetto, ma penso che non si può vivere tutta una vita elemosinando abbracci falsi... esperienza insegna.
Versi notevoli.»
Salvatore Testa (20/04/2012) Modifica questo commento

«Profonda lirica a tratti malinconica a tratti la speranza (ed è quella che colpisce di più) di chi non ha mai perso la forza comunque di sorridere anche in quell'abbraccio falso... Molto bella e condivisa, complimenti.»
Nicolina Macari (20/04/2012) Modifica questo commento

«già che fare?
il ciclo della vita corre così veloce che spesso tendiamo le braccia ma non riusciamo mai ad acchiapparlo, sembra quasi un passo avanti a noi
per ricordarci che si lotta, ogni cosa 'qui' si guadagna a sangue e bestemmie.
un testo amaro che coinvolge credo la maggioranza.
attimi effimeri e brevi ci lasciano a galla, come con un contagocce
ottima»
EnzoL (21/04/2012) Modifica questo commento

«Emerge da questi versi un'anima travagliata che combatte una lotta interiore tra l'abbandonarsi al dolore e la voglia di riscatto...
Opera ben scritta, molto apprezzata.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (23/04/2012) Modifica questo commento

«Spesso l'animo umano appare come una stonatura se collocato in una realtà che non ci appartiene: quel sole che non permette introspezioni profonde pur se dolorose, che impedisce di scavare nel dolore, che distoglie dall'elaborare pianti e rabbiose reazioni, liberatorie (un tempo uggioso sarebbe la cornice più appropriata), ma la vita e' così: incurante delle individuali emozioni prosegue la sua corsa, elemosinando effimere attenzioni. Attimi di serenità. Allora urge allontanarsi, salutare mondo e finti e compiacenti amanti e ritrovare nello spirito di essere umano capace di donare l'interesse più nascosto, l'attitudine più pura che davvero ci rappresenta, ci raffigura. E riemergere ma non per contrastare, semplicemente per vivere e tornare.»
lucia curiale (24/04/2012) Modifica questo commento

«...ci trovo più speranza, seppur nella malinconia di momenti tristi! attimi che sembrano eterni, tanto portano gelo e buio! ma il cuore sensibile che sa amare, che si accontenta d'un sorriso, di una mano tesa, d'una parola dolce, d'una speranza nuove nel vento, beh! quel cuore non può che risorgere, pur tra le lacrime, pur tra i tormenti!! intensa introspezione»
Club ScriverePaola Galli (27/04/2012) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it