3839 visitatori in 24 ore
 218 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Sono nato il 15 giugno 1971 a Saronno in provincia di Varese e dall’età di 13 anni vivo a Caltagirone in provincia di Catania. Sono educatore presso una comunità di minori da più di vent’anni e amo il mio lavoro. Ho due figli che adoro.
Scrivere mi aiuta a sentirmi meglio quando la tristezza mi ... (continua)


La sua poesia preferita:
Pensier d’oblio
Infinito invisibile

dal tremolio di un sospiro
nasce e si colora
pensier d’oblio

naviga ondeggiando
nel passato...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Cercherò il mio posto
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il...  leggi...

L’ Intruso
Abbraccia il mar la collina
distesa verde azzurra
tra cielo terso
e acqua cristallina.

Sull’incantevole paesaggio
lo sguardo mio si posa
s’acquieta
insegue tenero connubio
ma non trova le parole...
-coscienza smembrata non ha voce-

Brandelli...  leggi...

Lingue a sonagli
Lingue velenose
Immergendosi
Negli abissi
Glaciali dell’anima
Urtano l’altrui sentire
Eccedendo nel lessico

Variopinte offese
Elegantemente mascherate
Lusingano con celata falsità
Estendendosi
Nei meandri malefici della mente
Ostruendo il...  leggi...

Il mio dolore
Lacrime insistenti mi schiaffeggiano
incolpevoli e silenti chiedon spazio
non indietreggiano
non possono
son figlie del mio sentire
del mio perenne disagio

emozioni e sofferenze
che mai nessuno potrà capire
le mie debolezze
il dolore che ha...  leggi...

Inciampa il verso
Inciampa il verso
libero e vellutato

senza compromessi
vibra e volteggia

senza sospirar
il destino accetta
lo colora ed inventa

involucro chiuso
non rispetta la regola

arieggia lacrimando
solfeggia traballando
nella strofa si...  leggi...

Rido, piango e vivo
Rido
piango e vivo
senza ragione
senza apparente motivo...

sospiri innati
ricamano tormenti

incanti improvvisi
solfeggiano gli istanti

lacrime non volute
sorrisi accennati
scorrono inesorabili

inondano il giorno che nasce
si confondono...  leggi...

Il mio canto stonato
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca...  leggi...

Ho fallito
Testa china
ennesimo risalire lungo la via...

strada soffocante e stretta
tra deviazioni improvvise
che non lasciano scelta

bocca asciutta e lacrime in tasca
pianti da nascondere
sorrisi pronti all’uso

maschere usa e getta
sentenze...  leggi...

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Pensier d’oblio (15/05/2012)

La prima poesia pubblicata:
 
Anima sola (19/01/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Addomestico sorrisi (16/02/2019)

Giacomo Scimonelli vi consiglia:
 Indossa le mie mani (02/02/2018)
 È lu destinu ca cumanna (20/04/2018)
 Cercherò il mio posto (11/04/2018)
 Il mio dolore (04/01/2013)
 I picciriddi nun si toccanu (08/02/2019)

La poesia più letta:
 
Piacere reciproco (27/04/2012, 10640 letture)

Giacomo Scimonelli ha 9 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giacomo Scimonelli!

Leggi i 11019 commenti di Giacomo Scimonelli

Le raccolte di poesie di Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 11/01/2019
 il giorno 26/08/2016
 il giorno 13/07/2016
 il giorno 08/09/2014
 il giorno 25/07/2013
 il giorno 17/07/2012

Autore della settimana
 settimana dal 12/03/2018 al 18/03/2018.
 settimana dal 20/03/2017 al 26/03/2017.
 settimana dal 16/05/2016 al 22/05/2016.
 settimana dal 08/06/2015 al 14/06/2015.
 settimana dal 26/11/2012 al 02/12/2012.
 settimana dal 18/06/2012 al 24/06/2012.
 settimana dal 23/01/2012 al 29/01/2012.

Autore del mese
 il mese 01/09/2016

Giacomo Scimonelli
ti consiglia questi autori:
 Anna Rossi
 Anna Di Principe
 Sara Acireale
 Antonio Biancolillo
 Ela Gentile

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giacomo Scimonelli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giacomo Scimonelli in rete:
Invia un messaggio privato a Giacomo Scimonelli.


Giacomo Scimonelli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

La locandiera

La vicenda ruota intorno a Mirandolina, proprietaria di una locanda dove alloggiano due avvenenti signori, il Marchese (leggi...)
€ 0,99


Giacomo Scimonelli

Impossibile libertà

Riflessioni
Ingannevole libertà
incatenata
tace e s'accontenta

ancorata al passato

tramortita dall'età che avanza

alla nostalgia non si ribella

avvolta in ragnatela
cupa e sottomessa
lentamente cede

rassegnata
senza scelta
incosciente urla e trema
non comprende
ma ugualmente accetta

aggrappata alla spensieratezza lontana
sospirando il destino abbraccia



Giacomo Scimonelli 12/06/2012 05:46| 31| 2463


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Alberto De Matteis - Sara Acireale - Emanuele Martina - Gerardo Cianfarani - Paola Galli
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Nota dell'autore:
«la spensieratezza resta solo un ricordo... inutile che la nostalgia si ribelli alla realtà...la libertà sognata nell'età bambina è solo falsa illusione... catene soffocanti seguiranno la vita di ognuno fino all'ultimo respiro... la vera libertà non esiste ed è giusto che sia così...ogni nostro gesto deve tener conto sempre degli altri e di quello che la società impone...»»


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«l'infanzia è un periodo che rimarrà indelebile nella memoria, profonda bella poesia»
Citarei Loretta Margherita (12/06/2012) Modifica questo commento

«spess ci torna alla mente la nostra infanzia... ricordi dolcissimi peni di gioie e di risa per nulla... ma ormai è lontana è passata è solo nel nostro pensiero... come capisco e come mi immedesimo in qiesta meravigliosa lirica...»
Club Scriverecarla composto (12/06/2012) Modifica questo commento

«Una bellissima poesia che dà spunto per giuste riflessioni.
Pensiero filosofico- esistenziale espresso egregiamenti in versi fluidi e sonori.
Io penso che la vera libertà sia quella interiore, ma questa si acquisisce con l'esperienza. Il momento in cui l'avrai acquisita ti sarai liberato da ogni catena.»
Club ScrivereShelly Nicole Del Santo (12/06/2012) Modifica questo commento

«Sempre profondo questo autore... Tutti aneliamo alla LIBERTÀ senza vincoli, senza catene... La libertà di amare, di vivere, di parlare, di pensare... Penso che la vera libertà sia quella del pensiero e non è facile raggiungerla in una società che ci vuole tutti omologati, fatti con lo stesso stampino... Guai a pensarla diversamente... si diventa "eretici" del pensiero... ma bisogna spezzare le catene per essere una voce fuori dal coro...»
Club ScrivereSara Acireale (12/06/2012) Modifica questo commento

«non è un emendamento, ma è il sentimento che abbraccia la libertà, ed è nei vincoli sociali la vera libertà che ci fa l'un l'altro amare, nel dovere non essendo animali bisogna sottostare, ed ivi libertà dimostrare nell'uguaglianza della vita sociale...è MERAVIGLIOSA e FANTASTICA POESIA»
Splendido Leotta Michele (12/06/2012) Modifica questo commento

«E si! La nostra storia si scrive principalmente nell'infanzio dove l'uomo è un quaderno vuoto sul quale si scrive e si trattaggia la via. Si resta incatenati per sempre all'infanzia ma guai a farsi prendere dalla eccessivamente dalla nostalgia... troppo spesso figlia della delusione.
Complimenti. Fiocco e segnalazione!»
Club ScrivereDuilio Martino (12/06/2012) Modifica questo commento

«una bellissima composizione, che fa venir voglia di rileggerla appena si arriva alla fine, espressività non facile senza l'ausilio di metafore. Complimenti»
Club ScrivereTuran (12/06/2012) Modifica questo commento

«Pensiero filosofico molto profondo...
la vera libertà, non esiste, siamo tutti ancorati a scelte
ma, dal momento in cui, la nostra vita, si concatena con quella degli altri...
ecco che, i fili invisibili, legano...
L'unica alternativa, è trovare una dimensione interiore che meglio
faccia sostenere, la vita e i suoi limiti...
Si dice che con la maturità... ma, non tutti riescono...
Bella, scritta con stile armonico
Stupenda lirica»
Club ScriverePatrizia Ensoli (12/06/2012) Modifica questo commento

«La libertà fa parte di quel bagaglio di illusioni che l'essere umano deve sempre portarsi dietro per poter sopravvivere... i bambini sono felici perché credono fino in fondo in questa illusione... una lirica molto bella e profondamente sentita.»
Donatella Pezzino (12/06/2012) Modifica questo commento

«Non dobbiamo vedere la... libertà...come zavorra limitata dagli impegni e dell'eta... la libertà è poter esprimere sentimenti, la carezza a un figlio, far uscire dall'animo libero un verso. Libertà è essere utile a un figlio, nel suo sostentamento, prendere sulle ginocchia un giovane nipote... sdraiarsi stanco e stressato nel letto e allungar la mano
trovando il corpo della... compagna di cordata... e in quella carezza... la libertà dell'amore. Poeta... tu sei un uomo libero di donare...è quando ci si spende per l'altro o altra, la nostra libertà raggiunge il massimo del piacere... perché andando oltre nel tempo, cambia nome e sostanza e si chiama... solitudine! amico e invita il Poeta a scrivere, perché la... parola è la più grande medicina»
Giancarlo Fiaschi (12/06/2012) Modifica questo commento

«il periodo dell'infanzia è il periodo della spensieratezza e della felicità per questo ben impresso nei nostri ricordi e rievocato spesso nell'età adulta un po' per la nostalgia dei bei tempi, un po' come fonte di ricarica per far fronte alla libertà incatenata dei giorni odierni... lirica molto piaciuta!»
Club Scrivereangela fiore (12/06/2012) Modifica questo commento

«La libertà la sentiamo sulla pelle soltanto nell'infanzia, poi crescendo ci accorgiamo che è pura illusione. Tuttavia i ricordi ci seguono sempre aggrappati alla speranza, alla ricerca di ritrovare quei tempi dove credevamo davvero.
Un opera che fa decisamente riflettere, piaciuta.»
Artemisia (12/06/2012) Modifica questo commento

«profonda riflessione di un tuo sentire... delicata ed incisiva...»
Club ScrivereGrazia Bianco (12/06/2012) Modifica questo commento

«belli i tuoi versi, devo dire però che i bambini sono stelle che brillano di luce propria, sono egoisti e difendono il loro con la tenacia dei giovani leoni, verrà il tempo delle libertà incatenate ma non appartengono a loro, solo agli adulti. i bambini sanno vivere della loro libertà, se ne nutrono a piene mani e non ne sprecano neanche una briciola»
Bruna Lanza (12/06/2012) Modifica questo commento

«Purtroppo anche nell’infanzia la libertà viene negata – basta pensare a quei fanciulli rinchiusi negli orfanatrofi o collegi – chi renderà loro la spensieratezza, la libertà, le ore scandiscono, guai a non rispettare orari, guai ad aprire la bocca per poter dire la propria idea e quanto ancora... La libertà è una cosa sacra, si capisce soltanto quando si perde od ancora peggio quando non si è vissuta.»
Club ScrivereBerta Biagini (12/06/2012) Modifica questo commento

«la libertà non esiste... triste dirlo, anche se sarà vero, incatenati alla routine, agli obblighi, alle imposizioni della società, davvero bella, segnalo e conservo»
Emanuele Martina (12/06/2012) Modifica questo commento

«la sola vera libertà è quella interiore, tutto il resto è condizionato da scelte consapevoli. La poesia ci rende liberi di gridare verità e sentimenti, l'autore è abilissimo nel descrivere stati d'animo in versi gradevoli e densi di significato.»
maria cavallaro (12/06/2012) Modifica questo commento

«Adagiati su stuggenti note questi versi amari
nel nostalgico pensiero affievoliscono l'incanto nella sentita persa libertà, ma... quando il cuore resta bambino pur passando gli anni vede nel volo di un'aquilone il senso di sentirsi libero... di sognare ancora»
Club ScriverePierangela Fleri (12/06/2012) Modifica questo commento

«Triste realtà nei tuoi versi, lontana la spensieratezza, la libertà di poter ancora decidere del proprio futuro, l'incognita che nei pensieri era sempre positiva e poi il tempo che decide per te della tua vita. della tua tanto sognata libertà che non esiste più...è rimasta solo un sogno da rincorrere con la fantasia nei voli fantastici che fai con la mente e col tuo sentire che non vuole arrendersi alla realtà. Unica soluzione non lasciarsi sopraffare dalla delusione e mantenere sempre accesa nell'animo una fiammella che ti illumini la strada che percorri per sentirti libero di volare. Infinito sentire il tuo che ti fa riflettere su tanti aspetti della vita e ne sai parlare coinvolgendo chi ti legge. Complimenti!...»
Club ScrivereEla Gentile (12/06/2012) Modifica questo commento

«Per i pagani il suicidio era un atto di libertà da elogiare, per i cristiani è una colpa da espiare... E così Catone Uticenze viene salvato da Dante e Pier Della Vigna condannato... perché questo? Perchè, mentre per i pagani la libertà era un qualcosa di esteriore per la quale, una volta tolta, valeva allora bene, come atto di ribellione, il suicidio, per i cristiani, al contrario, essa è un qualcosa di interiore che nessuno potrà mai toglierti, anche se ti mette in catene... Nessuno, tranne noi stessi... e la stanchezza delle tante lotte cui si aggiunge la spossatezza senile, ci può portare, così, a privarcene, da noi stessi. A noi la scelta, dunque, non agli altri. I versi sono molto belli e inducono a personali riflessioni sull'argoment»
Daniela Ferraro (12/06/2012) Modifica questo commento

«La libertà vera non esiste allo stesso modo come non esiste la vera proprietà. L'istinto è quello di evadere per uscire dalla morsa che contraddistingue la nostra oppressione. Ci sentiamo a volte reclusi di una vita che non ci appartiene, soprattutto quando la nostra società ci impone delle regole non eque. I ricordi non aiutano, bensì a parer mio deprimono ancor di più in un mondo attuale ancor più avaro di libertà. Lirica apprezzatissima che condivido anche nello stile.»
Salvatore Testa (12/06/2012) Modifica questo commento

«Una grande riflessione, amara e veritiera... Innumerevoli catene imprigionano il nostro spirito nel corso della vita. Bellissima davvero, complimenti.»
Laura Maira (13/06/2012) Modifica questo commento

«L'unica vera libertà è quella interiore e per conquistarla occore un lungo lavoro su se stessi ma quando si raggiunge questo stato non esistono più catene...
Riflessione ben scritta con immagini mollto suggestive.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (13/06/2012) Modifica questo commento

«la libertà non esiste,
partendo da questo concetto seppur negativo, si scopre in realtà che le catene stesse sono la libertà, poiché senza male non esiste bene
il testo si snoda in belle metafore
malinconie avvinghiano con ilk loro fluttuare di aquiloni scomparsi...
ahimè, triste
ma vero
ottima»
EnzoL (13/06/2012) Modifica questo commento

«Profondo pensiero espresso in sonori particolarmente intensi che descrivono la libertà incatenata nell'interiore.
Un confronto riflessivo che colpisce il lettore in una speciale emozione da brivido.
Complimenti vivissimi!»
elena leica (13/06/2012) Modifica questo commento

«La libertà è uno stato mentale che solo i Bambini hanno, poi crescendo subentrano gabbie e catene psicologiche che società, famiglia e religioni ci mettono e allora la spensieratezza svanisce. Triste considerazione ma purtroppo vera.»
Jade (13/06/2012) Modifica questo commento

«Questo ritorno ad una nostalgica "nostalgia" fa tenerezza. Questo pensare a ieri, e alla libertà svanita, propria dell'adolescenza e al suo non ritorno, fa anche male al cuore. Una libertà lasciata fra le braccia del tempo"tramortita dall'età che avanza", come scrive l'autore, mette addosso malinconia per quel che si è sognato e non si è avverato, per quell'illusione tenuta stretta fra le mani, ma oramai svanita. Libertà che oggi non si ribella ma continua a rimanere chiusa nella mente e nei sogni"aggrappata alla spensieratezza lontana" e a un destino che continua a vivere nei propri giorni. Molto bella e profonda!»
Club ScrivereRita Minniti (13/06/2012) Modifica questo commento

«La libertà è un'illusione, nemmeno da bambini siamo stati mai liberi, perché soggiogati dal volere degli adulti e dalle loro scelte . Era l'età della spensieratezza, anche se per tutti non lo è stata, perché non dimentichiamoci che c'è un'infanzia violata nel corpo e nello spirito... Essere spensierati, non significa essere liberi e comunque, ora che siamo adulti, nemmeno più spensierati possiamo essere.»
Anna62 (16/06/2012) Modifica questo commento

«...impossibile essere totalmente liberi!! imbrigliati già alla nascita, non possiamo scegliere il nostro codice genetico!!!la sognamo nei giochi da bambini, con occhi ingenui la cerchiamo da adulti, ma lei ci illude, ci fa l'occhiolino ma poi resta lì ancorata dalla trama d'una ragnatela che la costringe e la limita!!dovremmo sforzarci di strapparcela di dosso quella maglia che imbriglia, e lasciar volare l'aquilone!!!»
Club ScriverePaola Galli (19/06/2012) Modifica questo commento

«Un senso di sconforto che deriva dalla perdita della spensieratezza conseguente all'avanzare dell'età e dall'uscita dall'età della fanciullezza porta ad accettare pur senza comprendere la sensazione di non totale libertà sul proprio agire e pensare. Purtroppo viviamo in una società stereotipata ove non soccombere agli affanni del quotidiano non è semplice. Imparare a conoscersi profondamente aiuta prima o poi a spazzare via tutte le catene, sociali e culturali che ci vengono imposte ma che molto spesso sono frutto anche del nostro pensare. Versi come sempre molto profondi, bellissima poesia, condivisa ed apprezzata.»
Club ScriverePaola Vigilante (27/06/2012) Modifica questo commento

«Magnifica riflessione... la libertà rimane solo un'illusione. Libertà totale significa andare anche controcorrente, andare incontro a pericoli, rischi ed tanto altro. Noi umani non possiamo vivere d'istinto, abbiamo regole, responsabilità e se la libertà significa solo istinto del volere... allora bisogna liberarsi di questa illusione di libertà. Raggiungere il benessere da tanta leggerezza e sensazione di libertà!»
Stella Corrado (20/07/2012) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it