3764 visitatori in 24 ore
 201 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Sono nato il 15 giugno 1971 a Saronno in provincia di Varese e dall’età di 13 anni vivo a Caltagirone in provincia di Catania. Sono educatore presso una comunità di minori da più di vent’anni e amo il mio lavoro. Ho due figli che adoro.
Scrivere mi aiuta a sentirmi meglio quando la tristezza mi ... (continua)


La sua poesia preferita:
Pensier d’oblio
Infinito invisibile

dal tremolio di un sospiro
nasce e si colora
pensier d’oblio

naviga ondeggiando
nel passato...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Cercherò il mio posto
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il...  leggi...

L’ Intruso
Abbraccia il mar la collina
distesa verde azzurra
tra cielo terso
e acqua cristallina.

Sull’incantevole paesaggio
lo sguardo mio si posa
s’acquieta
insegue tenero connubio
ma non trova le parole...
-coscienza smembrata non ha voce-

Brandelli...  leggi...

Lingue a sonagli
Lingue velenose
Immergendosi
Negli abissi
Glaciali dell’anima
Urtano l’altrui sentire
Eccedendo nel lessico

Variopinte offese
Elegantemente mascherate
Lusingano con celata falsità
Estendendosi
Nei meandri malefici della mente
Ostruendo il...  leggi...

Il mio dolore
Lacrime insistenti mi schiaffeggiano
incolpevoli e silenti chiedon spazio
non indietreggiano
non possono
son figlie del mio sentire
del mio perenne disagio

emozioni e sofferenze
che mai nessuno potrà capire
le mie debolezze
il dolore che ha...  leggi...

Inciampa il verso
Inciampa il verso
libero e vellutato

senza compromessi
vibra e volteggia

senza sospirar
il destino accetta
lo colora ed inventa

involucro chiuso
non rispetta la regola

arieggia lacrimando
solfeggia traballando
nella strofa si...  leggi...

Rido, piango e vivo
Rido
piango e vivo
senza ragione
senza apparente motivo...

sospiri innati
ricamano tormenti

incanti improvvisi
solfeggiano gli istanti

lacrime non volute
sorrisi accennati
scorrono inesorabili

inondano il giorno che nasce
si confondono...  leggi...

Il mio canto stonato
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca...  leggi...

Ho fallito
Testa china
ennesimo risalire lungo la via...

strada soffocante e stretta
tra deviazioni improvvise
che non lasciano scelta

bocca asciutta e lacrime in tasca
pianti da nascondere
sorrisi pronti all’uso

maschere usa e getta
sentenze...  leggi...

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Pensier d’oblio (15/05/2012)

La prima poesia pubblicata:
 
Anima sola (19/01/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Addomestico sorrisi (16/02/2019)

Giacomo Scimonelli vi consiglia:
 Indossa le mie mani (02/02/2018)
 È lu destinu ca cumanna (20/04/2018)
 Cercherò il mio posto (11/04/2018)
 Il mio dolore (04/01/2013)
 I picciriddi nun si toccanu (08/02/2019)

La poesia più letta:
 
Piacere reciproco (27/04/2012, 10643 letture)

Giacomo Scimonelli ha 9 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giacomo Scimonelli!

Leggi i 11019 commenti di Giacomo Scimonelli

Le raccolte di poesie di Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 12/03/2018 al 18/03/2018.
 settimana dal 20/03/2017 al 26/03/2017.
 settimana dal 16/05/2016 al 22/05/2016.
 settimana dal 08/06/2015 al 14/06/2015.
 settimana dal 26/11/2012 al 02/12/2012.
 settimana dal 18/06/2012 al 24/06/2012.
 settimana dal 23/01/2012 al 29/01/2012.

Autore del mese
 il mese 01/09/2016

Giacomo Scimonelli
ti consiglia questi autori:
 Anna Rossi
 Anna Di Principe
 Sara Acireale
 Antonio Biancolillo
 Ela Gentile

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giacomo Scimonelli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giacomo Scimonelli in rete:
Invia un messaggio privato a Giacomo Scimonelli.


Giacomo Scimonelli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

I decaduti

Tra i più significativi scrittori russi, Gorkij (in russo la parola che egli scelse come pseudonimo vuol dire (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«Rocky Balboa: Going The Distance... è questa la melodia che scorre nelle mie vene quando sento le voci o intravedo i tanti ''falsi moralisti'' che vomitano sentenze gratuite. Mi sento come sopra ad un ring e sinceramente non porgo l'altra guancia anche se con gli anni ho capito che la miglior risposta è quella che non si aspettano... un bel sorriso!!! Loro sputano veleno e sparlano ed io canto e vivo, finalmente libero di respirare e di gioire. Le catene non mi stringono più,ma le lascio a loro: agli ipocriti e a tutti i manichini di un sentire stonato e vigliacco. Loro malignano dietro le spalle e si eccitano pensando di far soffrire; si divertono e godono a giudicare senza sapere, ma non sanno che chi gode veramente e chi sorride e prova pena per loro sono Io... La cattiveria gratuita a lungo andare non paga, godetevi la vita anche se la vostra non è forse tanto allegra; e lasciate vivere...
Grazie a tutti gli amici che sono intervenuti anni fa lasciando un segno ed una riflessione...
»
Inserita il 27/07/2016  

Giacomo Scimonelli

Ai falsi moralisti

Ribellione
Falsi moralisti
sfidarvi non conviene.

Opportunisti di errori altrui
accecati da ipocrisia
sul trono del giusto pensiero
dominate soffocando

infierite su sanguinanti cicatrici

di giudizi inondate chi pecca
colui che si ribella
chi non accetta la vostra etica.

Da giudici in Terra
sentenziate silente desiderio:

’’scavalcare retta via
stretta da tortuoso sentiero
alla ricerca di inutile fantasia’‘...

...ma oggi mi rivolgo a Voi

sì...dico a VOI
manichini senza cuore

schiavi dell’unica ragione

la vostra maniacale convinzione
che soffoca l’altrui Io

incatena giusta ribellione
scavalca il rispetto altrui
e annienta pensanti anime...

Non impreco
ma comprendo
bene e male vivono accanto
senza vera ragione
sospirando e fingendo senza vanto

perché allora continuare a sputare veleno?

godetevi la vita

Voi
anime giudici

falsi moralisti

vi saluto
e la mia risposta
resterà per sempre
un semplice sorriso

perché io
non nascondo il mio viso ...




Giacomo Scimonelli 17/06/2012 12:40| 32| 9074


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - carla composto - Sara Acireale - Emanuele Martina - Grazia Bianco - Anna Rossi - Josiane Addis - Daniele miraflores
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«27 settembre 2016...»


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«MERAVIlGLIOSA... mi aspetto sempre da qu per far del male, questo autore opere come questa... Ipocriti, falsi moralisti soloni che emettono sentenze senza pensare, solo per parlare, per far del male visto che la gelosia, li accompagna sempre ed ovunque... come pecore seguono gruppetti di altri saccenti, come loro, da soli non sono nessuno... grande lirica che conserverò con piacere... molto apprezata... bravo, come sempre, il valente poeta...»
Club Scriverecarla composto (17/06/2012) Modifica questo commento

«Finché è possibile conviene scappare ben lontano dai finti moralisti, da chi si fa giudice e carnefice, da chi approfitta dei deboli e di chi non riesce a ribellarsi, di chi subisce, soffre e si sente impotente. Io troverei la forza di allontanarmi da simili individui ipocriti e falsi, forte del mio pensiero, che sia giusto o non giusto per loro, seduti sul trono del giusto pensiero. Il tuo grido di disagio e di ribellione si coglie in pieno dai tuoi versi e ben venga a scrollare le menti e preferibilmente anche i cuori. Complimenti!»
Club ScrivereEla Gentile (17/06/2012) Modifica questo commento

«Bellissimo questo profondo poetare di ribellione, riferito a tutti quei personaggi che si fan gabbo degli altri, soprattutto dei deboli, senza fare un'obiettiva autoanalisi di sè stessi, assai lontani dall'equità...
Poesia molto apprezzata»
Club ScrivereSilvia De Angelis (17/06/2012) Modifica questo commento

«Una lirica splendida e piena, dal messaggio che profondamente condivido, sono purtroppo sempre più numerose questa persone meschine convinte di poter giudicare e condannare secondo il loro metro e che troppo spesso sono causa di grande infelicità.»
Donatella Pezzino (17/06/2012) Modifica questo commento

«Poesia che è da condividere pianamente senza dubbio alcuno.
Ti avvelenano la vita e poi ti rubano pezzi di esistenza sconfinando nell'intimità del tuo io, del tuo pensiero.
Sovvertendo e mortificando il tuo essere sincero, trasparente e aperto.
Bella e ci voleva.
Bravo come sempre e molto profondo.»
Bruno Leopardi (17/06/2012) Modifica questo commento

«Complimenti Autore, individui e discerni con passione, sviscerando in versi veri tormenti... che fanno parte del quotidiano vivere ma con i quali ci tocca convivere. L'ipocrisia è subdola... s'insinua anche quando la respingi con tutte le tue forze. Si traveste d'Angelo e poi s'aggrega... inganna. Ma chi non è ipocrita la fiuta e la smaschera... stanne certo...»
Elle (17/06/2012) Modifica questo commento

«Esemplare il detto: Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello, e non t'accorgi della trave che è nel tuo? Come puoi dire al tuo fratello: Permetti che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio, e tu non vedi la trave che è nel tuo? Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e allora potrai vederci bene nel togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello".
Ma anche Lui... per questo dire... fu crocefisso... Piaciuta e condivisa...»
Idalgo Visconti (17/06/2012) Modifica questo commento

«Sentenze e giudizi emessi
ma spesso, colui che accusa e giudica, pecca di presunzione
non c'è giustizia nel giudicare e condannare
nessuno di noi è immune dall'errore " chi è senza peccato, scagli la prima pietra "
ma sono i poveri d'animo e, gli infelici
che si nutrono del pettegolezzo e, del giudizio!!!
Grande poeta, bellissimo e profondo poetare»
Club ScriverePatrizia Ensoli (17/06/2012) Modifica questo commento

«Come non condividere tanta verità e desiderio di giustizia? Il tono è alto e chiaro, pulito nelle idee e nella forma elegante della poesia.»
Franca Donà astrofelia (17/06/2012) Modifica questo commento

«Ne conosco troppi di falsi moralisti che parlano sempre male degli altri, trovano il "peccato" dappertutto e non sono capaci di guardare la trave che è nei loro occhi perché troppo occupati a osservare con malignità il ramoscello che è negli occhi altrui... Gente falsa, infida... bisogna allontanarsi da loro a gambe levate... Possono fare soltanto del male e se è possibile bisogna combatterli»
Club ScrivereSara Acireale (17/06/2012) Modifica questo commento

«Si sa che la gente dà buoni consigli
sentendosi come Gesù nel tempio,
si sa che la gente dà buoni consigli
se non può più dare cattivo esempio.
leggendola mi sono tornate in mente le parole di De Andrè, bellissima, segnalo e conservo»
Emanuele Martina (17/06/2012) Modifica questo commento

«sono dei vermi che sentenziano giudizi, per loro la misericordia non esiste, profonda poesia, condivisa»
Citarei Loretta Margherita (17/06/2012) Modifica questo commento

«Questa ribellione alla falsità di chi ha la verità in tasca, di chi usa regole falsate e tirannide per intrappolare coscienze libere, è una ribellione dal quale tutti dovrebbero prendere spunto per togliersi di dosso questo fumo annebbiante.»
PULSE Morganti Paolo (17/06/2012) Modifica questo commento

«Bella e sferzante lirica contro i cosiddetti falsi moralisti, coloro che predicano bene ma razzolano male. il Poeta. Complimenti.»
Club ScrivereAlberto De Matteis (17/06/2012) Modifica questo commento

«non posso che condividere al 100%
viviamo ahimè in una società ricca di falsi moralismi,
in ogni eccezione,
in chiesa, al mare, in letteratura, sul lavoro... anche a casa
che Dio ci scampi
apprezzata»
EnzoL (17/06/2012) Modifica questo commento

«Questo è un mondo di giudici inflessibili, con retorica da bar e con la delicatezza d'elefante e quelle lingue taglienti: affilati rasoi che lasciano profonde ferite... Noi esseri umani pecchiamo di mancanza di Solidarietà e più uno è in difficoltà, come un branco di iene fameliche ci scagliamo contro di lui, mettendo a nudo tutte le sue difficoltà. Nella realtà terrena, non c'è mai una verità unica, ma ci sono diverse ragioni e diverse verità, non ha senso dare giudizi sommari senza conoscere a fondo le vere ragioni... e preché dare giudizi... ha un senso? Abbandoniamo falsi stereotipi e predisponiamoci all'ascolto delle altrui ragioni... solo così una società cresce e si evolve... poesia intensa e apprezzata, grido di dolore del poeta!»
Giancarlo Fiaschi (17/06/2012) Modifica questo commento

«MAGNIFICO; un urlo di ribellione contro gli ipocriti e falsi moralisti che sanno solo sputare sentenze e puntare il dito, seduti sul loro trono di ignoranza. Odio questa categoria... e amo molto questa grandissima Poesia. Complimenti»
Laura Maira (17/06/2012) Modifica questo commento

«moralisti... che il Dio ci scampi da loro, giudici frettolosi e bocche armate solo per il gusto di sentirsi sopra ogni cosa? non c'è cuore e anima nel loro dire, solo sentenze vanesie, illuso l'uomo che nell'agire è certo del suo gesto esatto, nulla può essere solo bene o solo male, c'è una linea sottile che li delimita e spesso si intreccia contorcendosi, dunque non c'è male e non c'è bene ma solo noi con la nostra fragilità.»
Bruna Lanza (17/06/2012) Modifica questo commento

«è facile sedersi sul trono e sentenziare sull'operato altrui con impudica sfacciataggine, come se non fossimo tutti peccatori. Un bel grido di ribellione in questi versi, che analizzano un costume assai diffuso. ottima!!!»
maria cavallaro (17/06/2012) Modifica questo commento

«Che dire su questo argomento che quando ci tocca da vicino fa rizzare i capelli – l’impossibilità al dibattito diventa impossibile, poiché sono loro che comandano e non sentono ragioni.»
Club ScrivereBerta Biagini (17/06/2012) Modifica questo commento

«Li trovo sempre da qualche parte a puntare il dito su qualcosa o su qualcuno.
Sono dei felini e ti azzannano anche l'anima... versi che condivido, una ribellione molto oculata e scritta ottimamente.»
Salvatore Testa (17/06/2012) Modifica questo commento

«condivido appieno ogni singolo verso e l'urlo affranto che s'avverte, per la tristezza enorme ch'è assistere ai moralismi di chi si erge su un piedistallo, autonominandosi giudice dell'altrui pensiero... quale orrore! Cosa lo distingue da colui che censura?...Dove si perde il senso della misura, e si sconfina nella presunzione? Presumere di sapere di più e meglio... quale perdita d'umiltà ed occasione di crescita...
lirica che faccio mia, e di cui apprezzo anche la chiusa pacata, come di colui che appunto comprende, anche il lato meno nobile di ogni compito, ammiratissima!»
Angela Fragiacomo (18/06/2012) Modifica questo commento

«Nessuno ha il diritto di giudicare, e di solito quelli che lo fanno sono i peggiori (mia convinzione). Come non essere d'accordo con l'Autore?
Lirica che invita alla riflessione, apprezzata»
Fiammetta Campione (19/06/2012) Modifica questo commento

«Di falsi moralisti ce ne sono tanti e sono i primi ad avere una quantità di pecche, dalle mie parti usiamo dire:"chi predica bene rozzola male",un modo di dire, per scansare, appunto, chi vuole fare della morale e non è tenuto a farla.
Una giusta ribellione condivisa e apprezzata»
Club ScrivereShelly Nicole Del Santo (19/06/2012) Modifica questo commento

«Il mondo è pieno di falsi moralisti, pronti a giudicare tutti tranne che se stessi! Piaciuta e condivisa»
elisabetta tegas (19/06/2012) Modifica questo commento

«Non mi piacciono i falsi moralisti, ma meno ancora i moralisti, con la loro tendenza a considerare e giudicare cose e persone da un punto di vista esclusivamente morale, con eccessiva intransigenza e spesso con una buona dose di ipocrisia... Il moralista è un qualunquista incazzoso e subdolo che tenta di uscire dalla sagra del "politicamente corretto".»
Jade (20/06/2012) Modifica questo commento

«Non sopporto né i falsi moralisti né gli ipocriti che purtroppo proliferano come ogni erba cattiva. Dunque, condivido la rabbia dell'autore e apprezzo la poesia per contenuto e forma.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (20/06/2012) Modifica questo commento

«Uno sfogo ben interpretato che non lascia spazio all'immaginazione. L'autore con sagace bravura scrive dei "falsi moralisti" in maniera attenta e severa, tanto da trovare il lettore d'accordo su questo pensiero. Non c'è da dire altro visto che ogni verso parla da solo... visto che a parlare è anche la coscienza, una coscienza che vive a contatto tra il bene e il male e, come ben scrive l'autore, avanzano" sospirando e fingendo/senza vanto/senza vera ragione"... perché davvero non c'è nessuna ragione che le cose vadano in un certo modo!»
Club ScrivereRita Minniti (21/06/2012) Modifica questo commento

«..."chi non ha peccato scagli la prima pietra"! e chi può dire d'essere perfetto?? chi si permette di giudicare e si erge avvocato sapiente di tutte le morali, colui, questo perverso individuo si crede perfetto!! si crede d'avere coscienza e morale infallibili!!ma non sa, non si rende conto, nella sua mente limitata, che la perfezione e l'infallibilità non sono di questo mondo!!ed anzi è proprio l'imperfezione ed il cadere in errore, che ci rende umani e degni sempre di un'altra opportunità!!...a colui che giudica troppo di frequente sarà la vita stessa prima o poi a mostrare il conto!!»
Club ScriverePaola Galli (23/06/2012) Modifica questo commento

«Una sentita ribellione verso tutti quelli che cercano di sputar sentenze senza minimamente conoscere le storie che si intrecciano inevitabilmente in un'esistenza... non giudicare per non essere giudicati... condivisa pienamente e complimenti sinceri al valente autore.»
Club ScrivereAnna Rossi (27/07/2016) Modifica questo commento

«QUESTO è L'ATTEGGIAMENTO più consono per rispondere a chi giudica sputando sentenze... un sorriso, sorriso di sfida per dimostrare di non avere nulla da temere perché solo uno può giudicarci e non risiede tra i comuni mortali. Versi che condivido e ammiro.»
Club ScrivereRosanna Peruzzi (22/08/2016) Modifica questo commento

«Intenso verseggiare dell'autore. Parole veritiere, un ricordo molto presente oggigiorno. Ma il sorriso dell'autore è come una resilienza. Lontani dal dolore, dalle iene, dai sciacalli
Complimenti.»
Club ScrivereJosiane Addis (16/09/2016) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it