3078 visitatori in 24 ore
 186 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Sono nato il 15 giugno 1971 a Saronno in provincia di Varese e dall’età di 13 anni vivo a Caltagirone in provincia di Catania. Sono educatore presso una comunità di minori da più di vent’anni e amo il mio lavoro. Ho due figli che adoro.
Scrivere mi aiuta a sentirmi meglio quando la tristezza mi ... (continua)


La sua poesia preferita:
Pensier d’oblio
Infinito invisibile

dal tremolio di un sospiro
nasce e si colora
pensier d’oblio

naviga ondeggiando
nel passato...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Cercherò il mio posto
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il...  leggi...

L’ Intruso
Abbraccia il mar la collina
distesa verde azzurra
tra cielo terso
e acqua cristallina.

Sull’incantevole paesaggio
lo sguardo mio si posa
s’acquieta
insegue tenero connubio
ma non trova le parole...
-coscienza smembrata non ha voce-

Brandelli...  leggi...

Lingue a sonagli
Lingue velenose
Immergendosi
Negli abissi
Glaciali dell’anima
Urtano l’altrui sentire
Eccedendo nel lessico

Variopinte offese
Elegantemente mascherate
Lusingano con celata falsità
Estendendosi
Nei meandri malefici della mente
Ostruendo il...  leggi...

Il mio dolore
Lacrime insistenti mi schiaffeggiano
incolpevoli e silenti chiedon spazio
non indietreggiano
non possono
son figlie del mio sentire
del mio perenne disagio

emozioni e sofferenze
che mai nessuno potrà capire
le mie debolezze
il dolore che ha...  leggi...

Inciampa il verso
Inciampa il verso
libero e vellutato

senza compromessi
vibra e volteggia

senza sospirar
il destino accetta
lo colora ed inventa

involucro chiuso
non rispetta la regola

arieggia lacrimando
solfeggia traballando
nella strofa si...  leggi...

Rido, piango e vivo
Rido
piango e vivo
senza ragione
senza apparente motivo...

sospiri innati
ricamano tormenti

incanti improvvisi
solfeggiano gli istanti

lacrime non volute
sorrisi accennati
scorrono inesorabili

inondano il giorno che nasce
si confondono...  leggi...

Il mio canto stonato
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca...  leggi...

Ho fallito
Testa china
ennesimo risalire lungo la via...

strada soffocante e stretta
tra deviazioni improvvise
che non lasciano scelta

bocca asciutta e lacrime in tasca
pianti da nascondere
sorrisi pronti all’uso

maschere usa e getta
sentenze...  leggi...

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Pensier d’oblio (15/05/2012)

La prima poesia pubblicata:
 
Anima sola (19/01/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il tempo stringe (07/01/2019)

Giacomo Scimonelli vi consiglia:
 Indossa le mie mani (02/02/2018)
 Dimmi che voglia hai (18/02/2018)
 È lu destinu ca cumanna (20/04/2018)
 Cercherò il mio posto (11/04/2018)
 Il mio dolore (04/01/2013)

La poesia più letta:
 
Piacere reciproco (27/04/2012, 10229 letture)

Giacomo Scimonelli ha 9 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giacomo Scimonelli!

Leggi i 10897 commenti di Giacomo Scimonelli

Le raccolte di poesie di Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 11/01/2019
 il giorno 26/08/2016
 il giorno 13/07/2016
 il giorno 08/09/2014
 il giorno 25/07/2013
 il giorno 17/07/2012

Autore della settimana
 settimana dal 12/03/2018 al 18/03/2018.
 settimana dal 20/03/2017 al 26/03/2017.
 settimana dal 16/05/2016 al 22/05/2016.
 settimana dal 08/06/2015 al 14/06/2015.
 settimana dal 26/11/2012 al 02/12/2012.
 settimana dal 18/06/2012 al 24/06/2012.
 settimana dal 23/01/2012 al 29/01/2012.

Autore del mese
 il mese 01/09/2016

Giacomo Scimonelli
ti consiglia questi autori:
 Anna Rossi
 Anna Di Principe
 Sara Acireale
 Antonio Biancolillo
 Ela Gentile

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giacomo Scimonelli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giacomo Scimonelli in rete:
Invia un messaggio privato a Giacomo Scimonelli.


Giacomo Scimonelli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com



L'ebook del giorno

La Badessa di Castro

"La Badessa di Castro" narra l'amore travagliato tra una fanciulla di illustri origini, Elena di Campireali, (leggi...)
€ 0,99


Giacomo Scimonelli

L'urlo

Brevi
disperato galleggia

annientato dal quotidiano
nel pianto solfeggia

rassegnato ma non spento
il destino accetta




Giacomo Scimonelli 04/04/2013 06:49| 30| 2742 2490


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - carla composto - Jibi - Alberto De Matteis - Melina Licata - rosanna gazzaniga - Cristina Pinochi - poeta per te zaza
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.


Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«ci si rassegna ad un destino già scritto, molto intensa e profonda»
Citarei Loretta Margherita (04/04/2013) Modifica questo commento

«Versi molto intensi e profondi per descrivere un'insofferenza e malessere che spesso assale un'anima sensibile. Molto apprezzata»
Club ScrivereRosanna Peruzzi (04/04/2013) Modifica questo commento

«Un urlo liberatorio... miscuglio d'emozioni... ma che ci fa sentire così "VIVI".
Versi che condivido molto... intensamente veri... Grazie per questa emozione!»
Catia Dinoni (04/04/2013) Modifica questo commento

«un urlo soffocato che spesso conserviamo dentro di noi, ma non senpre si riesce a volte scaturisce fuori con tutta l'intensità accumulata e liberatorio esce portando con sè ansia dolore e sentimenti nascosti... molto sentita, molto apprezzata»
Club Scriverecarla composto (04/04/2013) Modifica questo commento

«l'Urlo è conseguente reazione dell'angoscia e dello smarrimento che segnano alcuni intimi e dolorosi momenti della vita. L'esplosione di una sofferenza che non si riesce più a nascondere. Mi ha toccato tanto nel profondo questa Lirica, portandomi l'eco degli urli miei.»
Jibi (04/04/2013) Modifica questo commento

«Ai giorni nostri l'urlo è la colonna sonora molto spesso interiore che ci accompagna, poter urlare così forte da fermare per un attimo il mondo affinché potesse scuotersi e migliorarsi.»
Club Scrivererita iacobone (04/04/2013) Modifica questo commento

«Quell'urlo di ribellione è dentro di noi, per le strade non prese o smarrite. Qunte volte nell'analizzar la nostra vita... c'è sempre quella zona d'ombra per non aver fatto quella scelta... quella situazione, che ti resta nel gozzo, proprio indigesta. La mediazione fa parte della vita e il grado sta nella soggettività personale. Versi armoniosi e profondi!»
Giancarlo Fiaschi (04/04/2013) Modifica questo commento

«"...rassegnato ma non spento..." è lì che risiede... L'urlo è manifesta certezza che, in relatà, l'io non si piegherà mai al destino... Breve ma incisiva e profonda, la composizione trascina nella lettura e va oltre...»
lucia curiale (04/04/2013) Modifica questo commento

«Nasce e brucia dentro quell'urlo strozzato e silenzioso che dà la misura del dolore, ma non si spegne l'animo, non si rassegna, anche se accetta ciò che gli riserva il destino. Molto forti e sentiti questi versi che, anche se pochi, dicono tutto il magma che occupa il cuore e l'animo dell'autore. Apprezzatissima e condivisa nella sua amarezza ...»
Club ScrivereEla Gentile (04/04/2013) Modifica questo commento

«Una forte sommossa interiore che porta a un grido di rabbia... per poi accettare in silenzio una realtà che, assai, pesa
Versi molto apprezzati»
Club ScrivereSilvia De Angelis (04/04/2013) Modifica questo commento

«Quante urla nella vita siamo costretti a soffocare – eppure riuscire a tirar fuori quello che corrode dentro, può diventare solo una gran medicina.»
Club ScrivereBerta Biagini (04/04/2013) Modifica questo commento

«Versi liberatori, un urlo che si disperde nel vuoto... attimi che nel contesto delle cose alla fine accetta il destino... un verseggiare conciso, lascia un getto e un monito a chi legge: bisogna accettare il destino... apprezzata e molto significativa...»
Club ScrivereRosita Bottigliero (04/04/2013) Modifica questo commento

«Un Urlo che resta intrappolato nell'accettazione di una realtà diversa da quella che si vorrebbe. Un urlo per sfogare ciò che non piace e che fa rabbia. Un urlo che, quasi sommesso, torna a vagare per le vie del cuore... senza essere ascoltato. Bellissima!»
Gianna Occhipinti (04/04/2013) Modifica questo commento

«Un urlo sovrumano pieno di tanta sofferenza,
ma poi... si accetta il destino.
Lirica molto intensa e piaciuta.»
Club ScrivereAlberto De Matteis (04/04/2013) Modifica questo commento

«L'urlo soffocato dalla vita che scorre senza accorgersi del dolore, rassegnato accetta il suo destino, versi brevi ma di grande impatto. Molto apprezzata.»
Laura Di Vincenzo (04/04/2013) Modifica questo commento

«e l'anima, stanca, parla, emette il suo urlo... sua unica tregua.»
Bruna Lanza (04/04/2013) Modifica questo commento

«Quando l'anima urla, non accetta il destino... Lo cambia... Inutile il tempo che il quotidiano annienta... quando si ribella, sente che nessuna barriera puo porne ostacolo. Sentito l'eco dell'urlo ed echeggia tra i versi che lasciano aperte le porte alla speranza e non alla rassegnazione»
Club ScriverePierangela Fleri (04/04/2013) Modifica questo commento

«A me non trasmette rassegnazione ma
coscienza del proprio essere immerso nell'io
che si dimena per non appiattire nella realtà
ma per arricchirsi della propria essenza nelle
difficoltà più ostinate.»
Antonella Avolio (04/04/2013) Modifica questo commento

«Non è rassegnazione che mi trasmette quest'urlo cosi disperato ma forza...
quella forza che ti fà reagire e sperare ... Chi è rassegnato silenzioso accetta in destino e non urla al mondo la sua rabbia...
Sono versi intensi e sofferti che arrivano al cuore...»
Club ScrivereMelina Licata (05/04/2013) Modifica questo commento

«Un pensiero poetico che nasce da un giovane e nobile animo. Urlo teso a sgombrare la mente dai pensieri più tristi, per continuare a sperare in futuro migliore. Così è entrato nel mio universo percettivo questo URLO.»
Club ScrivereFrancesco Rossi (05/04/2013) Modifica questo commento

«Una bella breve che trasmette voglia di ribellione, di sentirsi
fuori dal coro anche quando si è costretti ad adeguarsi a ciò
che comanda la vita.»
Fiammetta Campione (05/04/2013) Modifica questo commento

«Non esiste forza che possa soffocarlo... l'urlo dimora dentro di noi, riempie ogni lacrima, vibra nei nostri silenzi come l'eco dirompente della nostra anima.»
Donatella Pezzino (05/04/2013) Modifica questo commento

«l'uomo, e la sua forza, l'uomo e la sua speranza, l'uomo e la sua paura, la sua poesia la sua mente e la sua anima. Una breve, intensa e ricca di spunti, da scriversi un trattato, per evocazione e per profondità, incantevole»
Club ScrivereAnnamaria Barone (05/04/2013) Modifica questo commento

«Versi nei quali non leggo semplice rassegnazione perché si parla di un urlo vivo, energico, pronto a mostrare il proprio dolore in un'accettazione che sa di consapevolezza acquisita. Una breve molto intensa e sentita.»
Club ScriverePaola Vigilante (05/04/2013) Modifica questo commento

«Breve e incisiva! E' l'urlo di un'anima stanca ma mai doma che promette a sè stessa orizzonti infiniti e luminosi e che prima o poi riprenderà il volo. Parole molto toccanti. Stilata molto bene»
Club ScrivereLidia Filippi (07/04/2013) Modifica questo commento

«Una breve che è essa stessa un grido dell'anima che non conosce rassegnazione. Abbiamo esempi eclatanti , nella storia, che quando il corpo viene mortificato, offeso, ferito... l'anima riesce sempre ad elevarsi. Complimenti all'autore per la sua capacità incisiva.»
Anna62 (07/04/2013) Modifica questo commento

«Pochi versi, tremendamente incisivi per chiarire che l'accettazione di un evento non significa subirlo, ma farlo proprio e utilizzarlo per cambiare la propria esistenza, quell'urlo per quanto disperato, comunque non annega nelle lacrime della rassegnazione. Ottima costruzione»
Club ScrivereEnrico Baiocchi (07/04/2013) Modifica questo commento

«Un urlo che parte dall'anima e che fuoriesce con veemenza, una ribellione interiore che ribolle e sfocia nel pianto, una rassegnazione accettata amaramente. Una breve che apprezzo molto per la sua incisività.»
Salvatore Testa (07/04/2013) Modifica questo commento

«l'urlo dell'anima, fa vibrare la vita, vivere e non sopravvivere, per questo bisogna sognare e urlare, molto bella»
Emanuele Martina (09/04/2013) Modifica questo commento

«Bravo l’Autore a trasmettere in tutta la sua forza e in pochi versi essenziali…quell’urlo che vive dentro ognuno di noi…nascosto nel groviglio di spine delle proprie sensazioni che vorrebbero un’aria diversa da respirare…un grido di un’anima mai stanca di cercare quel qualcosa che faccia spuntare le ali nel costante destino di scelte da raggiungere… inseguendo di tutto senza resa in se stessi…Quell’urlo nasce e vive costante dentro noi stessi …è quella forza di volontà a cui sappiamo aggrapparci nei momenti smarriti dei nostri passi…
Molto apprezzata per brevità e intensità delle immagini trasmesse…»
Club Scriverepoeta per te zaza (25/04/2013) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it