3840 visitatori in 24 ore
 232 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Sono nato il 15 giugno 1971 a Saronno in provincia di Varese e dall’età di 13 anni vivo a Caltagirone in provincia di Catania. Sono educatore presso una comunità di minori da più di vent’anni e amo il mio lavoro. Ho due figli che adoro.
Scrivere mi aiuta a sentirmi meglio quando la tristezza mi ... (continua)


La sua poesia preferita:
Pensier d’oblio
Infinito invisibile

dal tremolio di un sospiro
nasce e si colora
pensier d’oblio

naviga ondeggiando
nel passato...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Cercherò il mio posto
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il...  leggi...

L’ Intruso
Abbraccia il mar la collina
distesa verde azzurra
tra cielo terso
e acqua cristallina.

Sull’incantevole paesaggio
lo sguardo mio si posa
s’acquieta
insegue tenero connubio
ma non trova le parole...
-coscienza smembrata non ha voce-

Brandelli...  leggi...

Lingue a sonagli
Lingue velenose
Immergendosi
Negli abissi
Glaciali dell’anima
Urtano l’altrui sentire
Eccedendo nel lessico

Variopinte offese
Elegantemente mascherate
Lusingano con celata falsità
Estendendosi
Nei meandri malefici della mente
Ostruendo il...  leggi...

Il mio dolore
Lacrime insistenti mi schiaffeggiano
incolpevoli e silenti chiedon spazio
non indietreggiano
non possono
son figlie del mio sentire
del mio perenne disagio

emozioni e sofferenze
che mai nessuno potrà capire
le mie debolezze
il dolore che ha...  leggi...

Inciampa il verso
Inciampa il verso
libero e vellutato

senza compromessi
vibra e volteggia

senza sospirar
il destino accetta
lo colora ed inventa

involucro chiuso
non rispetta la regola

arieggia lacrimando
solfeggia traballando
nella strofa si...  leggi...

Rido, piango e vivo
Rido
piango e vivo
senza ragione
senza apparente motivo...

sospiri innati
ricamano tormenti

incanti improvvisi
solfeggiano gli istanti

lacrime non volute
sorrisi accennati
scorrono inesorabili

inondano il giorno che nasce
si confondono...  leggi...

Il mio canto stonato
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca...  leggi...

Ho fallito
Testa china
ennesimo risalire lungo la via...

strada soffocante e stretta
tra deviazioni improvvise
che non lasciano scelta

bocca asciutta e lacrime in tasca
pianti da nascondere
sorrisi pronti all’uso

maschere usa e getta
sentenze...  leggi...

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Pensier d’oblio (15/05/2012)

La prima poesia pubblicata:
 
Anima sola (19/01/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Addomestico sorrisi (16/02/2019)

Giacomo Scimonelli vi consiglia:
 Indossa le mie mani (02/02/2018)
 È lu destinu ca cumanna (20/04/2018)
 Cercherò il mio posto (11/04/2018)
 Il mio dolore (04/01/2013)
 I picciriddi nun si toccanu (08/02/2019)

La poesia più letta:
 
Piacere reciproco (27/04/2012, 10641 letture)

Giacomo Scimonelli ha 9 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giacomo Scimonelli!

Leggi i 11019 commenti di Giacomo Scimonelli

Le raccolte di poesie di Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 11/01/2019
 il giorno 26/08/2016
 il giorno 13/07/2016
 il giorno 08/09/2014
 il giorno 25/07/2013
 il giorno 17/07/2012

Autore della settimana
 settimana dal 12/03/2018 al 18/03/2018.
 settimana dal 20/03/2017 al 26/03/2017.
 settimana dal 16/05/2016 al 22/05/2016.
 settimana dal 08/06/2015 al 14/06/2015.
 settimana dal 26/11/2012 al 02/12/2012.
 settimana dal 18/06/2012 al 24/06/2012.
 settimana dal 23/01/2012 al 29/01/2012.

Autore del mese
 il mese 01/09/2016

Giacomo Scimonelli
ti consiglia questi autori:
 Anna Rossi
 Anna Di Principe
 Sara Acireale
 Antonio Biancolillo
 Ela Gentile

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giacomo Scimonelli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giacomo Scimonelli in rete:
Invia un messaggio privato a Giacomo Scimonelli.


Giacomo Scimonelli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

La locandiera

La vicenda ruota intorno a Mirandolina, proprietaria di una locanda dove alloggiano due avvenenti signori, il Marchese (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«Sbagliare è umano e perdonare alcune volte è necessario... tutti possono commettere errori... solo per chi uccide e usa violenza contro anime innocenti ed indifese non accetto sconti di pena... ma quando gli errori riguardano altro è inutile infierire... gli errori fanno parte della vita... la solitudine interiore che nasce dal rifiuto è terribile... essere giudicati stanca... L'anima si sente prigioniera e reagire alcune volte è difficile... se non impossibile...»
Inserita il 29/10/2016  

Giacomo Scimonelli

Anima in gabbia

Impressioni
Stupore
rabbia
rassegnazione
tutto intorno tace...
-anima in gabbia
vorrebbe volare-

Come vetri appannati
son gli occhi miei
avvolti da fitte nebbie di pensieri

paesaggi immaginari che restano tetri
sussulti dell’anima ingarbugliati
pareti sdrucciole per singole sensazioni
-ti specchi ma non sai più chi sei-

Ferite adombrate
riaffiorano
dal male gratuito irrorate
laceranti lacrime stonano
-per chi pecca esiste solo il rifiuto-

Infuriato
incredulo
ingabbiato
tutto intorno tace...
-l’Io sincero
vorrebbe finalmente urlare-

...anima senza pace
non cerca perdono
accerchiata e soffocata
vorrebbe solo respirare...




Giacomo Scimonelli 24/10/2014 10:08| 20| 2862


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Alberto De Matteis - carla composto - Sara Acireale - Francesco Rossi - Rosita Bottigliero - Paola Galli - Angela Rainieri - Giovanni Ghione - Anna Di Principe
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Nota dell'autore:
«nella vita si sbaglia... secondo me solo per chi uccide e per chi usa violenza fisica e psicologica non esiste perdono... ma per altri errori penso che si possa perdonare ... anime soffocate da falsi moralisti vengono portate a suicidi veri e propri... suicidi fisici e dell’anima dove per eliminare i sensi di colpa ci vuole una grande capacità interiore che non tutti hanno... sono vicino a coloro che soffrono in silenzio... a coloro che vorrebbero solo respirare»


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Sensazioni di dolore nei versi, anima costretta come fosse in gabbia, voglia di urlare per liberarsi e trovare finalmente respiro. Coinvolgono questi versi che condivido e apprezzo sempre la spontaneità e sincerità dell'autore nel versare i propri stati d'animo e le proprie sensazioni, senza riserve e senza nascondimenti. Complimenti ...»
Club ScrivereEla Gentile (24/10/2014) Modifica questo commento

«dolore... rabbia... sentita lirica a volte veniamo presi di mira da cattiverie gratuite ...l'animama ne soffre si sente in trappola, in una gabbia ...versi forti incisivi e belli ai quali la valente penna dell'autore ci ha abituato ...sempre il mio sincero plauso»
Club Scriverecarla composto (24/10/2014) Modifica questo commento

«L'errore è parte del comune fardello, non serve ergersi a giudici inflessibili, perché l'oggi non è mai uguale a ieri e perché uno non ha tutti i titoli, per vedere solo l'errore dell'altro. Anche nella vita di coppia... non è la razionalità che tiene assieme due persone, ma è solo quell'odore che appaga nella passione, quella alchimia e quella scintilla che dà forza e regge il timone. Comunque il gioco del giudizio è sovente perpetrato, ma seguir ognuno il sentiero e osservare il suo passo senza abbaiare alla luna... mi sembra la più giusta avventura.»
Giancarlo Fiaschi (24/10/2014) Modifica questo commento

«Anima in pena, che in silenzio soffre per il dolore fisico e psichico, è come se fosse ingabbiata, senza alcuna via d'uscita. Ha voglia di gridare al mondo la sua sofferenza, ma non ne ha il coraggio di farlo. Ed allora? Un aiuto esterno potrebbe essere molto utile. Lirica intensa e profonda per i sentimenti dell'animo umano che esprime.»
Club ScrivereAlberto De Matteis (24/10/2014) Modifica questo commento

«È una società moralista la nostra, una societa ipocrita e perbenista che non "perdona" chi (secondo certe regole) esce fuori dal seminato, chi non riesce a allinearsi, chi svicola da certe direttive. Un essere umano viene lasciato ai margini perché così ha deciso un certo "tribunale integralista". L'anima viene ingabbiata e soffre per la libertà che manca, per i pregiudizi della gente, perché non riesce ad adeguarsi. È in gabbia e scalpita, vorrebbe uscire, evadere, volare ma non può, non le viene permesso. A volte questi "falsi moralisti" che rovinano la vita agli altri sono i peggiori peccatori.»
Club ScrivereSara Acireale (24/10/2014) Modifica questo commento

«Trovo questa poesia stupenda nei versi una sensibilità che va oltre, oltre il male poi che non spetta noi giudicare e il perdono cos'è se non la pace in se stessi. Ma imparare a stare vicino a chi soffre forse darebbe una possibilità di salvezza dell'anima. è un argomento molto forte questo che, tocca molti aspetti nel sociale nel personale, abbracciando una serie di problematiche. Condivido anche la nota e chi veramente soffre è quello che ha tutto da perdere, senza un aiuto non carità ma sensibilità e disponibilità...»
piera tola (24/10/2014) Modifica questo commento

«Mi hai emozionato... versi così ben descritti lasciano intravedere quel perdono che si cerca e che si dà all'anima ... sono versi molto intensi.»
Club ScrivereRosita Bottigliero (24/10/2014) Modifica questo commento

«Non potrà mai perdonare chi non sa perdonarsi, cercherà sempre le sbarre di una prigione, cercherà sempre il rimprovero perché libero non è di accettarsi per quel che è, la rabbia raccontata, vissuta e accettata deve trovare la sua fine in un gesto caritatevole verso il proprio cuore, solo così si impaerà a convivere con se stessi.»
Bruna Lanza (24/10/2014) Modifica questo commento

«Spesso si rimane ingabbiati, prigionieri delle proprie ansie, incapaci di reagire alla sofferenza lacerante, di interagire col mondo esterno del tutto incomprensibile...»
daniela dessì (27/10/2014) Modifica questo commento

«è una sensazione che emerge forte da questi versi! una prigionia non voluta, qualcosa che afferra la gola e non la molla tanto facilmente. Gli errori sono umani fanno parte della nostra essenza e paradossalmente completano la personalità e fanno crescere. Bisogna sempre avere la forza di camminare a testa alta, nonostante la gente... che giudica ed umilia sempre pronta a puntare il dito! nonostante il perdono ognuno di noi vive della propria dignità!»
Club ScriverePaola Galli (27/10/2014) Modifica questo commento

«Un'anima prigioniera delle proprie paure, dei propri stati d'animo, del proprio passato le cui ferite spesso riaffiorano nel presente facendosi sentire in modo pressante... Toccante e suggestiva questa lirica che riesce a coinvolgere emotivamente il lettore; profondae bellissima nel messaggio, tanto apprezzata e gradita. Complimenti!»
Club ScrivereAngela Rainieri (27/10/2014) Modifica questo commento

«E' più facile giudicare che farsi gli affari propri, questo è un dato assodato. Tuttavia, a mio avviso, occorre che ognuno di noi si rafforzi interiormente ed impari a perdonarsi perché spesso il problema è proprio questo: siamo noi che non riusciamo a perdonare i nostro errori. Dobbiamo imparare a convivere con la nostra fragilità di uomini ed accettare che in quanto tali sbagliamo. Imparare a perdonarsi è il primo passo per ritrovare il nostro equilibrio e la pace interiore, in fondo è dagli errori che s'impara a diventare persone migliori.
Lettura interessante che porta a riflettere.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (29/10/2014) Modifica questo commento

«In questi versi amaro è il sapore di un pensiero molto forte, rattristato da verità che spesso sfuggono agli occhi di chi è troppo distratto per capire, per sapere, per dare una mano nel bisogno. Aiuto a un'anima che chiede solo di aprire una finestra al mondo e volare verso l'amore, il bene, la vita! Ma... non è sempre così e quando ci si trova in gabbia il difficile è uscirne, il difficile è avere la forza di spezzare quel lugubre silenzio che soffoca in gola. Un silenzio muto, un silenzio che, nell'ultimo verso come scrive l'autore, "vorrebbe solo respirare".»
Club ScrivereRita Minniti (31/10/2014) Modifica questo commento

«uno stato angoscioso ben descritto, il desiderio di evadere si fa prorompente, bel testo»
Citarei Loretta Margherita (01/11/2014) Modifica questo commento

«Uscire allo scoperto, non un senso di evasione io interpreto ma un calarsi in una realtà dove non esistono barriere e pregiudizi.»
Club ScrivereFrancesco Rossi (03/11/2014) Modifica questo commento

«Una lirica che appartiene alla sfera dell'anima e dei suoi sentimenti di dolore ed estrema sofferenza. Lascia il lettore imbevuto dell'amarezza dei suoi versi... scritti con la penna intrisa nell'inchiostro dell'anima.
Plausi sentiti e forti ...»
Dany Blasi (30/10/2016) Modifica questo commento

«Una lirca sempre più attuale malgrado siano passati solo due anni dalla sua creazione. Credo che la lirica ed anche la nota diano un'idea di cosa significhi l'errore, nella sua umanità, ed il perdono stesso, quello terreno che spesso viene concesso quasi fosse divino attendendo che l'anima si disintegri e con essa l'uomo. Forse ci sono errori che vanno perdonati subito ma chi può dire oggettivamente quale sia l'entità del danno causata da un errore... tutto è soggettivo come avvertire lo stesso peso dell'errore non perdonato. Credo che tutto faccia parte di un mosaico molto più ampio dove tutto si confonde in un equilibrio... strano. Sentita lirica e versi di grande capacità poetica, evocativa coinvolgente. caro amico»
Luciano Capaldo (30/10/2016) Modifica questo commento

«Uno stato d'animo sofferente, che esprime tutta la necessità di liberarsi dalle catene di giudizi gratuiti... e come versifica il Poeta nasce un senso di frustrazione e rammarico, che prostra anche la persona più forte. Amabilità e perdono devono far parte del nostro modo di vivere, proprio per stare in pace con la propria anima e per non addolorare gli altri esseri umani... una Poesia sempre attuale, che implica sentimenti ed emozioni. Il mio elogio per l'alta qualità stilistica e contenuto di spessore!»
Club ScrivereAnna Di Principe (30/10/2016) Modifica questo commento

«I sentimenti dell'anima vengono ingabbiati da pregiudizi che talvolta portano ad esclusione sociale. Queste impressioni veritiere sono un grido di dolore degli emarginati che per varie cause dovute ad incomprensioni o peggio ad egoismo del prossimo possono rovinare l'esistenza di parecchie persone. Nella condivisione. Elogio!»
Club ScrivereGiovanni Ghione (30/10/2016) Modifica questo commento

«Versi amari dai quali traspare una intima sofferenza... versi che si mutano in bellezza nel comprendere la grande sensibilità del poeta...»
Club Scrivererosanna gazzaniga (04/11/2016) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it