3307 visitatori in 24 ore
 145 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Sono nato il 15 giugno 1971 a Saronno in provincia di Varese e dall’età di 13 anni vivo a Caltagirone in provincia di Catania. Sono educatore presso una comunità di minori da più di vent’anni e amo il mio lavoro. Ho due figli che adoro.
Scrivere mi aiuta a sentirmi meglio quando la tristezza mi ... (continua)


La sua poesia preferita:
Pensier d’oblio
Infinito invisibile

dal tremolio di un sospiro
nasce e si colora
pensier d’oblio

naviga ondeggiando
nel passato...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Cercherò il mio posto
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il...  leggi...

L’ Intruso
Abbraccia il mar la collina
distesa verde azzurra
tra cielo terso
e acqua cristallina.

Sull’incantevole paesaggio
lo sguardo mio si posa
s’acquieta
insegue tenero connubio
ma non trova le parole...
-coscienza smembrata non ha voce-

Brandelli...  leggi...

Lingue a sonagli
Lingue velenose
Immergendosi
Negli abissi
Glaciali dell’anima
Urtano l’altrui sentire
Eccedendo nel lessico

Variopinte offese
Elegantemente mascherate
Lusingano con celata falsità
Estendendosi
Nei meandri malefici della mente
Ostruendo il...  leggi...

Il mio dolore
Lacrime insistenti mi schiaffeggiano
incolpevoli e silenti chiedon spazio
non indietreggiano
non possono
son figlie del mio sentire
del mio perenne disagio

emozioni e sofferenze
che mai nessuno potrà capire
le mie debolezze
il dolore che ha...  leggi...

Inciampa il verso
Inciampa il verso
libero e vellutato

senza compromessi
vibra e volteggia

senza sospirar
il destino accetta
lo colora ed inventa

involucro chiuso
non rispetta la regola

arieggia lacrimando
solfeggia traballando
nella strofa si...  leggi...

Rido, piango e vivo
Rido
piango e vivo
senza ragione
senza apparente motivo...

sospiri innati
ricamano tormenti

incanti improvvisi
solfeggiano gli istanti

lacrime non volute
sorrisi accennati
scorrono inesorabili

inondano il giorno che nasce
si confondono...  leggi...

Il mio canto stonato
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca...  leggi...

Ho fallito
Testa china
ennesimo risalire lungo la via...

strada soffocante e stretta
tra deviazioni improvvise
che non lasciano scelta

bocca asciutta e lacrime in tasca
pianti da nascondere
sorrisi pronti all’uso

maschere usa e getta
sentenze...  leggi...

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Pensier d’oblio (15/05/2012)

La prima poesia pubblicata:
 
Anima sola (19/01/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il tempo stringe (07/01/2019)

Giacomo Scimonelli vi consiglia:
 Indossa le mie mani (02/02/2018)
 Dimmi che voglia hai (18/02/2018)
 È lu destinu ca cumanna (20/04/2018)
 Cercherò il mio posto (11/04/2018)
 Il mio dolore (04/01/2013)

La poesia più letta:
 
Piacere reciproco (27/04/2012, 10204 letture)

Giacomo Scimonelli ha 9 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giacomo Scimonelli!

Leggi i 10889 commenti di Giacomo Scimonelli

Le raccolte di poesie di Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 11/01/2019
 il giorno 26/08/2016
 il giorno 13/07/2016
 il giorno 08/09/2014
 il giorno 25/07/2013
 il giorno 17/07/2012

Autore della settimana
 settimana dal 12/03/2018 al 18/03/2018.
 settimana dal 20/03/2017 al 26/03/2017.
 settimana dal 16/05/2016 al 22/05/2016.
 settimana dal 08/06/2015 al 14/06/2015.
 settimana dal 26/11/2012 al 02/12/2012.
 settimana dal 18/06/2012 al 24/06/2012.
 settimana dal 23/01/2012 al 29/01/2012.

Autore del mese
 il mese 01/09/2016

Giacomo Scimonelli
ti consiglia questi autori:
 Anna Rossi
 Anna Di Principe
 Sara Acireale
 Antonio Biancolillo
 Ela Gentile

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giacomo Scimonelli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giacomo Scimonelli in rete:
Invia un messaggio privato a Giacomo Scimonelli.


Giacomo Scimonelli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com



L'ebook del giorno

I pirati della Malesia

La storia può essere considerata una sorta di seguito de "I misteri della jungla nera". Scopriamo che (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«Tante volte teniamo dentro le emozioni ed evitiamo di condividerle per paura di non essere capiti. Ci sono momenti in cui siamo più vulnerabili e si vorrebbe urlare a squarciagola per sfogare tutta la rabbia ed il dolore che abbiamo accumulato durante gli anni. Servirà!? ...
Sfogarsi in ogni caso non è mai una vergogna.
»
Inserita il 08/07/2017  

Giacomo Scimonelli

L’urlo disperato ancor trema

Introspezione
Questa sera
oceani di pensieri
invadono la mente

verso altri sentieri
privo di sogni e mete
l’urlo mio s’incendia

l’urlo dell’anima sottomessa

l’urlo della coscienza che si ribella

l’urlo dell’uomo figlio del mondo

l’urlo represso
che adesso chiede perdono...
- sensi di colpa straripando mi soffocano -

stanco e sfinito
con l’Io smembrato
solfeggio liberatorio pianto

tramortito e ferito
alla ricerca di un valido motivo
fingo e vivo...
- ma esiste vero motivo
quando dentro soffro e tremo? -

In attesa di giudizio
pianti dove galleggiare
diventano il mio nido

e tra gigantesche onde da scansare
le paure torturano
i dubbi raggelano il sangue
- ma l’immenso mar che di lacrime nutro
sordo e cieco non mi lascia andar -

...nessuna luce mi aiuta...

anima simile forse non esiste
anima silenziosa e profonda

anima che cicatrizza le ferite
che di sorrisi l’anima inonda
e senza parlar il cuor consola
ancor non fiorisce

anima che regala dolcezza
e timide carezze
la si può solo inventare...

anima amica, sorella, amante
se ripudio l’incertezza
potrò finalmente trovarti?
- se esisti
mostrati
salvami da condanna certa -

Da oggi urlerò il tuo nome sconosciuto

come ombra
dietro squallide maschere
cercherò quel sorriso nascosto

e se esisti
ti prego
mostrami il tuo volto
- se mi ascolti
il mio cuor riceverai in dono -

Ma prima che l’urlo
diventi eterno sfogo

prima che sfiorisca
l’ultima illusoria speranza

rivelati!

...e se non mi trovi
nel sogno

per condividere il tuo pianto
nell’inutile attesa del perdono

Tu cercami...

- Io ci sono -




Giacomo Scimonelli 02/06/2016 00:11| 18| 3148 2416


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Giovanni Ghione - Anna Rossi - Rosita Bottigliero - Sara Acireale - carla composto - Anna Di Principe - Merlino - Elena Spataru - Pagu - Sabyr - Maria Luisa Bandiera - Marinella Fois
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.


Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«E' una lirica di grande spessore, versi laceranti di un animo tormentato che si chiede se mai riuscirà ad incontrare qualcuno con cui condividere e abbracciare la vita. Sensazioni, emozioni forti arrivano nel cuore di chi legge. Il dolore è palpabile in ogni strofa... leggerla lascia quasi senza respiro. Lode al poeta che è riuscito a trasmettere il suo pensiero.»
Club ScrivereAnna Rossi (02/06/2016) Modifica questo commento

«Un animo tormentato che impronta la sua vita. Versi di grande spessore poetico, lascia una nota di bellezza a chi legge. Molto apprezzata»
Club ScrivereRosita Bottigliero (02/06/2016) Modifica questo commento

«Sembrano un fiume in piena questi versi, un fiume che sta straripando e allora l'URLO è necessario e anche salvifico, liberatorio per trovare un appoggio, qualcosa per trattenere la volontà di vivere, amare, lottare. Avverto sincerità e pathos in questi versi che arrivano direttamente al cuore dei lettori...»
Club ScrivereSara Acireale (02/06/2016) Modifica questo commento

«sino all'ultima riga... letta con attenzione questa lirica che straripa d'emozioni forti un'anima in cerca di riposo un urlo liberatorio che muore dentro, un dolore sordo che solo chi conosce può capire... vivere in un mondo senza colori... lirica struggente accompagnata da una melodia unica... elogio ed applauso grande opera»
Club Scriverecarla composto (02/06/2016) Modifica questo commento

«anche a volerlo, certi versi non si lasciano andare. Per la forza e le sensazioni che provocano. Una lirica intensa da vivido sapore maestoso. Complimenti»
Club ScrivereMerlino (02/06/2016) Modifica questo commento

«A volte quando ci mettiamo a tavolino, non sappiamo neppure noi dove possiamo arrivare e spesso ci meravigliamo per quanto riusciamo a tirar fuori dalla nostra anima – sicuramente non è finzione, ma un bisogno estremo di condividere quanto turba per quanto vibra intorno. Turbata da quel nido, capace di accogliere tanto.»
Club ScrivereBerta Biagini (02/06/2016) Modifica questo commento

«Una profonda ricerca di sè stessi, e di quella parte migliore, che si sopisce di tanto in tanto per ricominciare a percorrere un tracciato equilibrato in una vita armoniosa e colorata
Versi molto apprezzati»
Club ScrivereSilvia De Angelis (03/06/2016) Modifica questo commento

«Difficile non arrivare in fondo a quest'opera che riesce a rubare l'anima. Più che uno sfogo io la considero un "diario intimo", pensieri che passano e che la mano riesce a fermare. C'è la vita in questi versi... e può essere bellissima, pur nella sua disperazione. Un testo importante.»
Club ScriverePagu (03/06/2016) Modifica questo commento

«Questa poesia più che un urlo è un canto, un canto disperato che lentamente lascia spazio alla alla speranza, sì alla speranza perché vibra fino all'ultimo verso una richiesta di aiuto, la richiesta di un qualcosa, di un sorriso, di un volto. Cercami... io ci sarà. Splendida»
India (03/06/2016) Modifica questo commento

«Un urlo insieme straziante e liberatorio, di un'anima sospesa tra dubbi e paure. Un grido che arriva immediato al lettore in tutta la sua forza eppure anche con una certa sottintesa dolcezza. Davvero apprezzata.»
Sabyr (04/06/2016) Modifica questo commento

«una lirica ben stilata, struggente
anche la nota dell'Autore
Spesse volte i pensieri, il loro crescendo
dentro l'anima ci assillano, si vorrebbe volare
per dimenticare le paure, i dubbi, le incertezze
auspicare soprattutto l'ascolto
e il bisogno di amore sincero.
Questo canto disperato in attesa di un perdono
non può passare inosservato.
Complimenti!»
Club Scrivereemmalisa lucchini (04/06/2016) Modifica questo commento

«Un urlo liberatorio, un mare di sentimenti questi versi dove il poeta racconta il proprio io a chi come lui ha anima e cuore semplice per poterlo capire. Una ricerca di qualcuno con cui condividere questo "male di vivere" ma anche qualcuno con cui sentirsi libero di essere fragile e vero e abbandonarsi fra le sue braccia e carezze. Versi che arrivano dal profondo dell'anima e che colpiscono per intensità e spontaneità.»
Club ScrivereRosanna Peruzzi (04/06/2016) Modifica questo commento

«Un uomo che cerca disperatamente se stesso, immagine urlante di chi si sente incompleto, di chi si sente monco della propria anima, mio caro Amico vivi nel tuo tempo odierno accettandoti per quel che sei, solo un Uomo con tutte le sue fragilità e virtù, non nascemmo per essere perfetti siamo solo umani di passaggio in strada tortuosa, grazie per ricordarci i nostri limiti con versi così profondi.»
Bruna Lanza (05/06/2016) Modifica questo commento

«Un soliloquio con se stessi... un urlarsi e urlare ai giorni ... impossibilitato a comprendere sino al più piccolo anfratto quanto quello che ci circonda è capace di svolgere – ovunque si sente il battito del cuore che con affannoso respiro ed in ginocchio elemosina la presenza di qualcuno che possa perennemente riempie le ore di quell'amore sincero di cui si ha il bisogno di essere circondati... Un insieme di pensieri che riescono a trascinare il lettore... pensieri mai scontati... e così identici a chi ne conosce ogni passaggio...
Molto apprezzata...»
Club Scriverepoeta per te zaza (06/06/2016) Modifica questo commento

«Una sera qualunque, una sera in cui il cuore non ha dimora e rantola nel buio, nella malinconia di cui si circonda e che non lascia spazio alla serenità.Una sera in cui tutto appare offuscato e dove miriadi di pensieri si affollano tra loro. Ed è in questo soliloquio che ci si ascolta, che tutte le sensazioni riemergono tuffandosi, poi, nell'amarezza dei perché e dei se. Domande che l'autore, conscio della sua esistenza, si chiede e alle quali vorrebbe rispondere per uscire fuori dal tunnel in cui sente la sua anima imprigionata. "Nessuna luce mi aiuta" scrive l'autore, perché non vede la luce, non vede esserci nell'immediato un'alba che può rischiarare i suoi giorni, mentre disperatamente invoca la speranza di ritrovarla.»
Club ScrivereRita Minniti (08/06/2016) Modifica questo commento

«" ANIMA Cercami Io ci sono" ottimi versi di urli necessari allo sfogo di tante illusioni sconfitte rabbie di una vita. Solo nervi saldi e pazienza trattengono urli che a volte sono indispensabili! PLAUSO!»
Club ScrivereGiovanni Ghione (08/07/2017) Modifica questo commento

«Trema l'urlo disperato, come un terremoto all'interno dell'anima. Colpisce tristezza, sconforto e tutto quello che di negativo incontra, cercando assestamento per la serenità interiore. Molto bella!»
Maria Fiorella Corazza (09/07/2017) Modifica questo commento

«Una poesia forte, dove il poeta cerca se stesso,
E si rammarica per non avere esternato pensieri e sentimenti. Bella la chiusa, anima cercarmi, io ci sono!»
Club ScrivereMarinella Fois (10/07/2017) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it