3801 visitatori in 24 ore
 258 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Sono nato il 15 giugno 1971 a Saronno in provincia di Varese e dall’età di 13 anni vivo a Caltagirone in provincia di Catania. Sono educatore presso una comunità di minori da più di vent’anni e amo il mio lavoro. Ho due figli che adoro.
Scrivere mi aiuta a sentirmi meglio quando la tristezza mi ... (continua)


La sua poesia preferita:
Pensier d’oblio
Infinito invisibile

dal tremolio di un sospiro
nasce e si colora
pensier d’oblio

naviga ondeggiando
nel passato...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Cercherò il mio posto
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il...  leggi...

L’ Intruso
Abbraccia il mar la collina
distesa verde azzurra
tra cielo terso
e acqua cristallina.

Sull’incantevole paesaggio
lo sguardo mio si posa
s’acquieta
insegue tenero connubio
ma non trova le parole...
-coscienza smembrata non ha voce-

Brandelli...  leggi...

Lingue a sonagli
Lingue velenose
Immergendosi
Negli abissi
Glaciali dell’anima
Urtano l’altrui sentire
Eccedendo nel lessico

Variopinte offese
Elegantemente mascherate
Lusingano con celata falsità
Estendendosi
Nei meandri malefici della mente
Ostruendo il...  leggi...

Il mio dolore
Lacrime insistenti mi schiaffeggiano
incolpevoli e silenti chiedon spazio
non indietreggiano
non possono
son figlie del mio sentire
del mio perenne disagio

emozioni e sofferenze
che mai nessuno potrà capire
le mie debolezze
il dolore che ha...  leggi...

Inciampa il verso
Inciampa il verso
libero e vellutato

senza compromessi
vibra e volteggia

senza sospirar
il destino accetta
lo colora ed inventa

involucro chiuso
non rispetta la regola

arieggia lacrimando
solfeggia traballando
nella strofa si...  leggi...

Rido, piango e vivo
Rido
piango e vivo
senza ragione
senza apparente motivo...

sospiri innati
ricamano tormenti

incanti improvvisi
solfeggiano gli istanti

lacrime non volute
sorrisi accennati
scorrono inesorabili

inondano il giorno che nasce
si confondono...  leggi...

Il mio canto stonato
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca...  leggi...

Ho fallito
Testa china
ennesimo risalire lungo la via...

strada soffocante e stretta
tra deviazioni improvvise
che non lasciano scelta

bocca asciutta e lacrime in tasca
pianti da nascondere
sorrisi pronti all’uso

maschere usa e getta
sentenze...  leggi...

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Pensier d’oblio (15/05/2012)

La prima poesia pubblicata:
 
Anima sola (19/01/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Addomestico sorrisi (16/02/2019)

Giacomo Scimonelli vi consiglia:
 Indossa le mie mani (02/02/2018)
 È lu destinu ca cumanna (20/04/2018)
 Cercherò il mio posto (11/04/2018)
 Il mio dolore (04/01/2013)
 I picciriddi nun si toccanu (08/02/2019)

La poesia più letta:
 
Piacere reciproco (27/04/2012, 10638 letture)

Giacomo Scimonelli ha 9 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giacomo Scimonelli!

Leggi i 11019 commenti di Giacomo Scimonelli

Le raccolte di poesie di Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 11/01/2019
 il giorno 26/08/2016
 il giorno 13/07/2016
 il giorno 08/09/2014
 il giorno 25/07/2013
 il giorno 17/07/2012

Autore della settimana
 settimana dal 12/03/2018 al 18/03/2018.
 settimana dal 20/03/2017 al 26/03/2017.
 settimana dal 16/05/2016 al 22/05/2016.
 settimana dal 08/06/2015 al 14/06/2015.
 settimana dal 26/11/2012 al 02/12/2012.
 settimana dal 18/06/2012 al 24/06/2012.
 settimana dal 23/01/2012 al 29/01/2012.

Autore del mese
 il mese 01/09/2016

Giacomo Scimonelli
ti consiglia questi autori:
 Anna Rossi
 Anna Di Principe
 Sara Acireale
 Antonio Biancolillo
 Ela Gentile

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giacomo Scimonelli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giacomo Scimonelli in rete:
Invia un messaggio privato a Giacomo Scimonelli.


Giacomo Scimonelli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Le due Tigri

La storia si svolge sei anni dopo gli avvenimenti narrati in "I misteri della jungla nera" il primo romanzo (leggi...)
€ 0,99


Giacomo Scimonelli

Il dubbio diventerà salvezza

Introspezione
Vorrei urlare
gridare a squarciagola
aggrapparmi ad una speranza
e ritornare a sognare.

L’anima mia al buio resta sola
non piange
zitta zitta
tiene la giusta distanza
da un ricordo che riabbraccia

poi si ferma
come la mente intimorita
non avanza e aspetta

vorrebbe reagire
ma alla fine non serve... non serve a niente.

Timida e attenta
la voce si nasconde

troppe le parole
inascoltate e inutili
meglio chiudere tutto con le catene

restare zitti è l’unica soluzione.

Il dubbio diventerà la salvezza

il pianto l’unico amico
sincero, freddo
ma pur sempre vivo.


Giacomo Scimonelli 10/09/2017 11:41| 19| 1114


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - carla composto - rita iacobone - Giovanni Ghione - Rosita Bottigliero - Franca Merighi - Sara Acireale - Marinella Fois - Pagu - Alberto De Matteis
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«Poesia partecipante al Premio di poesia Scrivere 2017... categoria a tema libero»


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Un tentare di reagire ad un sogno perduto,
Forse ad un amore finito, con la consapevolezza
del tempo che non ritorna lasciandoci il rimpianto.
Il testo velato da sensazioni rarefatte riesce a dare
la giusta dimensione di un amaro ricordo.
Il mio elogio»
Eolo (10/09/2017) Modifica questo commento

«urlare gridare aggrapparsi ad una speranza e ricominciare a sognare... parole inascoltate ...meglio il silenzio che non chiede nulla unica soluzione possibile ...un pianto liberatorio come sincero amico... versi mirabili e belli che arrivano a chi legge
elogio sincero al bravo poeta»
Club Scriverecarla composto (10/09/2017) Modifica questo commento

«In momenti di inquietudine, a volte si sceglie il silenzio per
non portare alla ribalta dolorose parole
Versi apprezzati»
Club ScrivereSilvia De Angelis (10/09/2017) Modifica questo commento

«Una struggente quanto bella lirica per un amore ormai concluso e che il cuore non vuole dimenticare mentre l'anima, più attenta e distante, sa chiudere le porte a ricordi di dolore e di sofferenza che non lasciano speranza alcuna. E' così, come fa intendere l'autore, l'anima sa essere più realista di un cuore e mettersi d'accordo con la mente. Belle le immagini e i versi inducono quasi a compenetrazione. Il mio elogio»
Luciano Capaldo (10/09/2017) Modifica questo commento

«Il silenzio a volte è meglio ti tantissime parole che troppo spesso rimangono inascoltate, una bella lirica di immensa profondità interiore»
Club ScrivereMaria Luisa Bandiera (10/09/2017) Modifica questo commento

«In questa lirica l’anima tace, ormai rassegnata, il cuore ancora rimembra e la mente macina qualche pensiero quasi demotivato, ma poi sceglie il silenzio. Solo a tratti s’affaccia il dubbio e allora il cuore piange le sue lacrime perché lui è vivo e conserva. Una lirica struggente, il cui contenuto coinvolge soprattutto quando son sentimenti e reazioni che l’anima riconosce. Mi congratulo come sempre con l’autore, sensibile e vero per le sue liriche che arrivano dritte al cuore.»
Club ScrivereEla Gentile (10/09/2017) Modifica questo commento

«Reagire ad ogni costo è la qualità che appare nitida in questa poesia. Gridare forse serve a ben poco, meglio il silenzio pur soffrendo. Un bel testo d'autore.»
Umberto De Vita (10/09/2017) Modifica questo commento

«Quando un amore finisce l'anima urla, il cuore vorrebbe reagire per poter continuare a sognare, ma la ragione sceglie di tacere. Una vibrante lirica in cui il susseguirsi delle emozioni e degli stati d'animo tracimano una notevole espressività emotiva ...bravo sempre il Poeta a catalizzare il lettore, che avverte sensazioni trasversali. Il mio elogio e ammirazione!»
Club ScrivereAnna Di Principe (10/09/2017) Modifica questo commento

«Profonda introspezione su come reagisce l'anima nel suo patto con la mente. Essa segue la ragione del silenzio per congelare un dubbio che al sole si scioglierà in salvezza! Elogio!»
Club ScrivereGiovanni Ghione (10/09/2017) Modifica questo commento

«Urlare, gridare, piangere e poi... dopo essersi liberati da un peso ritornare di nuovo a sognare, ad avere una speranza. È possibile? Forse...
Il Poeta, però, non crede più a niente, vuole chiudere con tutto perché le sue parole sono rimaste inascoltate. Forse soltanto la voce del silenzio potrà aiutarlo, affinché il dubbio possa diventare salvezza. Il pianto servirà da catarsi per sciogliere i nodi dell'anima.»
Club ScrivereSara Acireale (10/09/2017) Modifica questo commento

«Un urlo di disperazione che si scioglie tra le rime di quel pianto finale... unico sfogo possibile. L'autore coinvolge il lettore ad essere lo spettattore di questo sentimento di solitudine.»
Club ScrivereJosiane Addis (10/09/2017) Modifica questo commento

«Un ricordo d'amore, dolce, sperato, sognato a volte si scontra contro la quotidianità della vita, una vita che sembra già segnata da un inevitabile destino e nulla si può fare se non allontanare il cuore dalla ragione, toglendo voce ad un'anima che vorrebbe gridare il proprio sentimento. Unica consolazione rimane il pianto, un pianto che consola ed allevia il dolore, un pianto amico. Lirica profonda che nasce dall'anima come un grido che man mano perde voce. Molto bella e sentita. Complimenti!»
Club ScrivereAngela Schembri (11/09/2017) Modifica questo commento

«Profondi contrastanti sentimenti, desiderio di solitudine e silenzio, ma anche voglia di urlare, di capire, spiegare... perché l'amore è tutto, un continuo contrasto, un ricordo vivente anche quando non lo si vive. Elogio al bravo poeta»
Club ScrivereFranca Mugittu (11/09/2017) Modifica questo commento

«Quando il sogno si spegne, la prima reazione è urlare, poi l'anima quieta tace...
un bel verseggiare... a cui il poeta ci ha abituato.»
Club ScrivereMarinella Fois (11/09/2017) Modifica questo commento

«Un testo che ho percepito tutto, quando non riusciamo ad essere quello che siamo allora vorremmo gridare e urlare, ma non abbiamo forse il coraggio... allora ci chiudiamo dentro noi stessi e ci lasciamo andare alle lacrime come unico sfogo. Piaciuta moltissimo, complimenti e buona settimana in poesia.»
Emilia Otello (11/09/2017) Modifica questo commento

«Speranze, attese, illusioni e dolore. Difficile tornare a sognare, a sperare...
Un testo profondo, complesso e intenso che ho molto apprezzato. Elogio al poeta.»
Club ScriverePagu (12/09/2017) Modifica questo commento

«...il pianto l'unico amico sincero, freddo ma pur sempre vivo. Queste parole conclusive che chiudono la composizione dal contenuto introspettivo intenso e profondo, sono la chiave alla base molto spesso d'una vita tumultuosa. Si vorrebbe urlare, gridare a squarciagola il proprio disagio interiore, anelare una speranza e sognare... ma inutile... il destino è contro di te... e allora l'unica salvezza dopo tanti dubbi esistenziali rimane il silenzio, poiché anche il solo tentativo di reazione non serve a niente.
Sono versi molto intensi che denotano tristezza e malinconia, in un contesto quasi d' una inerte e passiva rassegnazione. Ed allora tutto negativo? Io mi appellerei a quel lumicino di speranza onde poter almeno ancora continuare a sognare»
Club ScrivereAlberto De Matteis (12/09/2017) Modifica questo commento

«Una composizione struggente, lacerante. La perdita dell'amata, il lutto interiore ci porterebbe a gridare il nostro dolore. Ma una forma di pudore, di auto censura ci fa solo bisbigliare e lamentare nel silenzio universale. Solo le lacrime calde nel silenzio della notte esistenziale ci possono per brevi attimi consolare. Complimenti per il pathos.»
Giuseppe Vullo (14/09/2017) Modifica questo commento

«L’anima che resta al buio, sola, trova conforto nel pianto che è sempre un amico sincero e il dubbio si trasforma in salvezza. Composizione profonda!»
Maria Fiorella Corazza (22/09/2017) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it