3081 visitatori in 24 ore
 177 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Sono nato il 15 giugno 1971 a Saronno in provincia di Varese e dall’età di 13 anni vivo a Caltagirone in provincia di Catania. Sono educatore presso una comunità di minori da più di vent’anni e amo il mio lavoro. Ho due figli che adoro.
Scrivere mi aiuta a sentirmi meglio quando la tristezza mi ... (continua)


La sua poesia preferita:
Pensier d’oblio
Infinito invisibile

dal tremolio di un sospiro
nasce e si colora
pensier d’oblio

naviga ondeggiando
nel passato...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Cercherò il mio posto
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il...  leggi...

L’ Intruso
Abbraccia il mar la collina
distesa verde azzurra
tra cielo terso
e acqua cristallina.

Sull’incantevole paesaggio
lo sguardo mio si posa
s’acquieta
insegue tenero connubio
ma non trova le parole...
-coscienza smembrata non ha voce-

Brandelli...  leggi...

Lingue a sonagli
Lingue velenose
Immergendosi
Negli abissi
Glaciali dell’anima
Urtano l’altrui sentire
Eccedendo nel lessico

Variopinte offese
Elegantemente mascherate
Lusingano con celata falsità
Estendendosi
Nei meandri malefici della mente
Ostruendo il...  leggi...

Il mio dolore
Lacrime insistenti mi schiaffeggiano
incolpevoli e silenti chiedon spazio
non indietreggiano
non possono
son figlie del mio sentire
del mio perenne disagio

emozioni e sofferenze
che mai nessuno potrà capire
le mie debolezze
il dolore che ha...  leggi...

Inciampa il verso
Inciampa il verso
libero e vellutato

senza compromessi
vibra e volteggia

senza sospirar
il destino accetta
lo colora ed inventa

involucro chiuso
non rispetta la regola

arieggia lacrimando
solfeggia traballando
nella strofa si...  leggi...

Rido, piango e vivo
Rido
piango e vivo
senza ragione
senza apparente motivo...

sospiri innati
ricamano tormenti

incanti improvvisi
solfeggiano gli istanti

lacrime non volute
sorrisi accennati
scorrono inesorabili

inondano il giorno che nasce
si confondono...  leggi...

Il mio canto stonato
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca...  leggi...

Ho fallito
Testa china
ennesimo risalire lungo la via...

strada soffocante e stretta
tra deviazioni improvvise
che non lasciano scelta

bocca asciutta e lacrime in tasca
pianti da nascondere
sorrisi pronti all’uso

maschere usa e getta
sentenze...  leggi...

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Pensier d’oblio (15/05/2012)

La prima poesia pubblicata:
 
Anima sola (19/01/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il tempo stringe (07/01/2019)

Giacomo Scimonelli vi consiglia:
 Indossa le mie mani (02/02/2018)
 Dimmi che voglia hai (18/02/2018)
 È lu destinu ca cumanna (20/04/2018)
 Cercherò il mio posto (11/04/2018)
 Il mio dolore (04/01/2013)

La poesia più letta:
 
Piacere reciproco (27/04/2012, 10229 letture)

Giacomo Scimonelli ha 9 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giacomo Scimonelli!

Leggi i 10897 commenti di Giacomo Scimonelli

Le raccolte di poesie di Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 11/01/2019
 il giorno 26/08/2016
 il giorno 13/07/2016
 il giorno 08/09/2014
 il giorno 25/07/2013
 il giorno 17/07/2012

Autore della settimana
 settimana dal 12/03/2018 al 18/03/2018.
 settimana dal 20/03/2017 al 26/03/2017.
 settimana dal 16/05/2016 al 22/05/2016.
 settimana dal 08/06/2015 al 14/06/2015.
 settimana dal 26/11/2012 al 02/12/2012.
 settimana dal 18/06/2012 al 24/06/2012.
 settimana dal 23/01/2012 al 29/01/2012.

Autore del mese
 il mese 01/09/2016

Giacomo Scimonelli
ti consiglia questi autori:
 Anna Rossi
 Anna Di Principe
 Sara Acireale
 Antonio Biancolillo
 Ela Gentile

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giacomo Scimonelli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giacomo Scimonelli in rete:
Invia un messaggio privato a Giacomo Scimonelli.


Giacomo Scimonelli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com



L'ebook del giorno

La Badessa di Castro

"La Badessa di Castro" narra l'amore travagliato tra una fanciulla di illustri origini, Elena di Campireali, (leggi...)
€ 0,99


Giacomo Scimonelli

Lu ponti nun nni servi... a Sicilia jè n’isula

Dialettali
Lu ponti?

nun nni servi!
camma ffari cu tuttu stu cementu!

Simmu nu triangulu
’nmezzu lu mari

nun avimmu abbisognu
ri cosi inutili
mancu li stradi ci sunu

li treni camminanu comu lumachi
e parrammu di lu ponti?

Lu Signuri avia fattu a Sicilia
pi farini sugnari
e tunnati cca quannu vuluti arrubbàri

pi pigghiarivi li ricchizzi
e lassarini senza mutanni
nuri e cruri.

Lu ponti villat’ ffari pi li denti...
picchì ca c’è a fami
nun si travagghia
e pa’ jurnata si cummatti

picca rinari pi campari
e nillìinchiemu lu cori
cu lu suli e cu lu mari.

Itivinne luntanu cu sti minchiati...
lu continenti ca ci trasi cu nuatri?

Siti pazzi
siti riavuli ca cura

parrati, parrati
e nautri ristamu sempri
ca lingua ca zuppìa.

Simmu n’ìsula e nun avemu acqua
simmu n’isula vinnuta a li mafiusi
parrini e pulitici
’nfami e mbrugghiuni

simmu stanchi
simmu stufi
sempri u solitu cunto

faimmu li babbasuni
calammu i corna
e ristamu muti...

ma lu ponti no!
nautra pigghiata pu culu
nun si po’ sèntiri

hata pinsari a cosi seri
nun vi mancanu li paroli
li frasi pi diri cazzati ncapu cazzati.

Pulitici fitusi,
v’arraccumannu,
nun nni pigghiati ngiru...
a Sicilia je n’ìsula
e sta murennu ri fami,
da lu primu all’ultimu figghiu
e lu ponti nun si po’ fari...
a nuatri nun nni servi a nenti.

Taliani...
se simmu tutti na famigghia
aiutateni

vi rijalamu culuri e prufumi
pitrolio e carbuni
brazza sani
e li biddizze
di la nostra bedda Terra

ci sunu l’aranci e lu frumentu,
pisci, carni e puru lu ventu

ma lu ponti sa usari ppa vucca
e nun pi rinfriscari a sacchetta
ri lu putenti e ri chiddi
ca ci tenunu a cannila

megghiu lu traghetto
ca parti ri Missina,
’ttraversa lu mari e ‘bbrazza a Calabria

e quannu s’arriva a Villa
e tuccammu lu solo talianu,
ni sintimmu vacanti ma spiranzusi...
senza raggia e senza vastuni.

Ferru e cementu
nteressanu a li delinquenti
e a chiddi nta lu cunventu
ca sinni stannu muti muti
e sutta sutta sturianu
pi commi hanna futtiri
l’amicu e lu stranieru

e nuatri, criritimi,
simmu daveru ncazzati
ppi cuppa ri tutti sti mali genti.

Vutammu, vutammu
e nun cangia mai nenti

cam’a fari ppi fàrini capiri

nun n’abbannunatici...

se je veru ca simmu frati
putimmu ristari cu lu mari ‘nmezzu

putimmu luttari pi cangiari
putimmu purtari saluti e ricchizza

tutt’ansemmula
putimmu vasari
a Sicilia e lu stivali interu.


Giacomo Scimonelli 19/03/2018 11:48| 8| 528 450


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Sara Acireale - carla composto - Anna Di Principe - Giovanni Ghione
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Il ponte, per favore NO.
Questo è il grido del Poeta, la sua denuncia che mi trova d’accordo. La nostra è un’isola che ha bisogno d’acqua, di strade, di infrastrutture, di scuole, di ospedali. Ogni volta, (con le elezioni) non cambia mai niente. Non prendeteci in giro, non abbiamo bisogno del ponte.
Apprezzata questa ribellione in vernacolo...»
Club ScrivereSara Acireale (19/03/2018) Modifica questo commento

«per ciò che ho potuto capire ...non serve un ponte la Sicilia è un’isola meravigliosa che avrebbe bisogno di altri interventi più necessari di un ponte penso che il succo di questa bella opera sia questo ed io condivido con il bravo poeta elogio a questa lirica»
Club Scriverecarla composto (19/03/2018) Modifica questo commento

«Condivido, per motivi tecnici (anche se non sono un ingegnere, capisco che, in quella zona altamente sismica, il ponte sarebbe sempre in pericolo), questa lunga e potente invettiva dello Scimonelli. Mi piace un po’ meno quel larvato sogno indipendentistico che sembra covare sotto la cenere ("Lu cuntinenti ca ci trasi cu nuatri? "), e poi non credo che l’isola stia morendo di fame "da lu primu all’ultimu figghiu" (gli stipendi scandalosi alla Regione, allora, ad esempio?) E’ vero, la colpa è dei politici, ma non dobbiamo dimenticare che i politici li votiamo noi ...»
Antonio Terracciano (19/03/2018) Modifica questo commento

«Mi fermo soltanto ad entrare nell’essenza del testo
del bravo autore, tenendo da parte certi interventi da parte
di altri autori che prendono il preteso per entrare
in un contrasto politico e etnico, a volte per gli altri
e dura condividere la riflessione che si fa purché non cozzi
con certi pregiudizi.
Il testo dice profonde verità, non è l’esaltazione della mia isola,
ma anche il rendere verità sulla nostra gente,
fiera, umile, coraggiosa, sottomessa ma anche
come tutti soggetta a connivenze politiche.
In effetti un ponte non ci serve, prima perché danneggia
l’ambiente stupendo dello stretto di Messina.
arricchendo i costruttori.
Inoltre a chi insinua che in Sicilia non c’è povertà
si documenti.»
Eolo (19/03/2018) Modifica questo commento

«Il testo è molto intenso, forte di denuncia
verso un avvezzo mal costume della casta politica
di tutti gli schieramenti.
A chi ha commentato prima di me, non comprendo
cosa c’entra il fatto che i siciliani votino politici
poco raccomandabili.
Proprio non capisco!
Un testo profondo veramente.»
Loydan (19/03/2018) Modifica questo commento

«Un testo in vernacolo, che ho molto ammirato per il contenuto ricco di grandi verità...La Sicilia non ha bisogno di un ponte soprattutto per motivi tecnici, ma sicuramente necessità di migliorare il sistema produttivo e di creare nuove infrastrutture. Sappiano, inoltre, che è un’isola ricca di bellezze naturali (mare da senbrare dipinto) e di profumi per la ricca flora .Versi scorrevoli e coinvolgenti per il lettore... elogio al valente Poeta!»
Club ScrivereAnna Di Principe (19/03/2018) Modifica questo commento

«La Poesia vernacolare ha un valore intenso perché è il canto delle radici di una terra e pertanto può esprimere al meglio le sue caratteristiche. Può essere denuncia può essere valorizzazione di stupende bellezze può essere gioia o rabbia di profondi sentimenti. In questo caso l’Autore esprime le Sue valutazioni conoscendo bene la problematica. Complimenti!»
Club ScrivereGiovanni Ghione (19/03/2018) Modifica questo commento

«Parole sagge di chi sa già che a combattere contro i pochi potenti non saranno mai i tantissimi e vessati uomini uniti. Perché sperperare i soldi di un popolo che campa già di stenti per costruire un inutile ponte sullo stretto di Messina? Per recuperare, poi, quei pochi minuti di tempo che dividono la Sicilia dalla Calabria? E’ chiaro che il gioco non vale la candela. Poi, se guardiamo con occhi pieni di sentimento perché togliere il piacere di gustare la tanto attesa arancina mentre si è cullati dal mar Mediterraneo? Versi intensi per una Sicilia che è tanto, anzi, è molto di più.»
Club ScrivereAngela Schembri (20/03/2018) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley splendido vernacolo e S (carla composto)

smiley Grazie Giacomo. (Eolo)

smiley Contenuto e versi apprezzati. Abbraccio Giacomo. sl (Anna Di Principe)

smiley La Forza del vernacolo! Bravo GIACOMO! S. (Giovanni Ghione)

smiley Tantissimi per la nomina Giacomo meritatiss (Emilia Otello)

smiley ...Beddissima... (romeo cantoni)

smiley parole sante! (Paola Galli)


Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it