4667 visitatori in 24 ore
 242 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Sono nato il 15 giugno 1971 a Saronno in provincia di Varese e dall’età di 13 anni vivo a Caltagirone in provincia di Catania. Sono educatore presso una comunità di minori da più di vent’anni e amo il mio lavoro. Ho due figli che adoro.
Scrivere mi aiuta a sentirmi meglio quando la tristezza mi ... (continua)


La sua poesia preferita:
Cercherò il mio posto
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il...  leggi...

Nell'albo d'oro:
L’ Intruso
Abbraccia il mar la collina
distesa verde azzurra
tra cielo terso
e acqua cristallina.

Sull’incantevole paesaggio
lo sguardo mio si posa
s’acquieta
insegue tenero connubio
ma non trova le parole...
-coscienza smembrata non ha voce-

Brandelli...  leggi...

Lingue a sonagli
Lingue velenose
Immergendosi
Negli abissi
Glaciali dell’anima
Urtano l’altrui sentire
Eccedendo nel lessico

Variopinte offese
Elegantemente mascherate
Lusingano con celata falsità
Estendendosi
Nei meandri malefici della mente
Ostruendo il...  leggi...

Il mio dolore
Lacrime insistenti mi schiaffeggiano
incolpevoli e silenti chiedon spazio
non indietreggiano
non possono
son figlie del mio sentire
del mio perenne disagio

emozioni e sofferenze
che mai nessuno potrà capire
le mie debolezze
il dolore che ha...  leggi...

Inciampa il verso
Inciampa il verso
libero e vellutato

senza compromessi
vibra e volteggia

senza sospirar
il destino accetta
lo colora ed inventa

involucro chiuso
non rispetta la regola

arieggia lacrimando
solfeggia traballando
nella strofa si...  leggi...

Rido, piango e vivo
Rido
piango e vivo
senza ragione
senza apparente motivo...

sospiri innati
ricamano tormenti

incanti improvvisi
solfeggiano gli istanti

lacrime non volute
sorrisi accennati
scorrono inesorabili

inondano il giorno che nasce
si confondono...  leggi...

Il mio canto stonato
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca...  leggi...

Ho fallito
Testa china
ennesimo risalire lungo la via...

strada soffocante e stretta
tra deviazioni improvvise
che non lasciano scelta

bocca asciutta e lacrime in tasca
pianti da nascondere
sorrisi pronti all’uso

maschere usa e getta
sentenze...  leggi...

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Cercherò il mio posto (11/04/2018)

La prima poesia pubblicata:
 
Anima sola (19/01/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Sulu (15/08/2018)

Giacomo Scimonelli vi consiglia:
 Indossa le mie mani (02/02/2018)
 Dimmi che voglia hai (18/02/2018)
 È lu destinu ca cumanna (20/04/2018)
 Cercherò il mio posto (11/04/2018)
 Il mio dolore (04/01/2013)

La poesia più letta:
 
Piacere reciproco (27/04/2012, 9335 letture)

Giacomo Scimonelli ha 7 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giacomo Scimonelli!

Leggi i 10706 commenti di Giacomo Scimonelli

Le raccolte di poesie di Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 26/08/2016
 il giorno 13/07/2016
 il giorno 08/09/2014
 il giorno 25/07/2013
 il giorno 17/07/2012

Autore della settimana
 settimana dal 12/03/2018 al 18/03/2018.
 settimana dal 20/03/2017 al 26/03/2017.
 settimana dal 16/05/2016 al 22/05/2016.
 settimana dal 08/06/2015 al 14/06/2015.
 settimana dal 26/11/2012 al 02/12/2012.
 settimana dal 18/06/2012 al 24/06/2012.
 settimana dal 23/01/2012 al 29/01/2012.

Autore del mese
 il mese 01/09/2016

Giacomo Scimonelli
ti consiglia questi autori:
 Anna Rossi
 Anna Di Principe
 Sara Acireale
 Antonio Biancolillo
Ela Gentile

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giacomo Scimonelli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giacomo Scimonelli in rete:
Invia un messaggio privato a Giacomo Scimonelli.


Giacomo Scimonelli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Canti Orfici

I "Canti Orfici" (1914) di Dino Campana sono stati al centro di uno dei casi più controversi della storia (leggi...)
€ 0,99


Giacomo Scimonelli

Cercherò il mio posto

Introspezione
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il vento è troppo forte...
impossibile contrastare le turbolenze
i sensi di colpa che mi agitano
il vuoto che mi cattura
e le paure che mi torturano

come faccio ad accettare
ciò che il destino ha deciso.

Le difficoltà aumentano
come fiocchi di neve dentro la tormenta

giorno dopo giorno
ingiustizie e dispiaceri
stringono le mani con un laccio
strozzano le parole
e sottomettono l’anima...
anima che più non si ribella
e inutilmente resta in attesa

divincolarsi non serve...
i dubbi oramai mi tormentano
e nessuno può aiutare
nessuno può capire.

Vorrei tanto trovare un senso...

sembra di vivere in un labirinto
dove non esiste via d’uscita

e come uno scemo tremo

come un bambino insicuro
come un uomo stanco e stufo.

Quel che cerco non trovo
pace e serenità sono lontane

rassegnato e deluso
verso il baratro m’incammino...

Inaspettata
un’ombra luminosa mi chiama
mi sorride e mi parla:

" Tu respiri...
devi lottare "

...rifletto solo un’istante
e con la voce rotta dal pianto
inizio lo sfogo...

Devo lottare per i miei Angeli
perché sono i miei occhi

gli unici sorrisi che mi consolano

diventano grandi e mettono le ali
iniziano a colorare sogni e speranze
mentre i miei capelli
sempre più bianchi
mi costringono ad un bilancio.

No... non posso...
adesso è impossibile...

non voglio parlare del passato
non mi riconosco
mi guardo allo specchio e mi odio...

basta ... basta pensieri
lasciatemi libero di respirare

chiedo solo una pausa

il cuore è nauseato
ma non si vuole arrendere
sento che batte
quando si emoziona

quando vorrebbe urlare
per consolare chi ha paura
quando si rattrista
e non può asciugare
le lacrime di chi soffre

lacrime amare
di chi vive sotto tortura
di chi ama la vita
e non la vuole lasciare...

No... non voglio mollare...

un semplice soliloquio potrà servire?
questo monologo
seppur semplice e stonato
aiuterà l’anima mia a non soffrire?

forse...
ma nella vita
i veri problemi sono altri
ed io
sono solo uno dei tanti.

Forza e coraggio
per ripartire

provare non costa nulla...
cercherò il mio posto

perché amo il giorno e la notte
amo il sole e la luna

e amo soprattutto loro...
i miei Angeli

carne della mia carne
sangue del mio sangue.


Giacomo Scimonelli 11/04/2018 09:34| 16| 301

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

Nota dell'autore:
«I miei Angeli... I miei Figli.»


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«I figli! Sono loro che ti devono dare la forza per andare avanti, per dire no alle ingiustizie, al destino che si prende gioco di chi soffre, a questo mondo malato e corrotto. Bisogna dire no ed essere forti per donare ai propri figli la speranza di poter realizzare i propri sogni, perché loro non devono bagnarsi di quella nebbia umida di paura, dolore e tristezza che ci pervade, quando tutto va storto e non si vede la luce all’orizzonte. I sensi di colpa non servono a nulla, tu sei e rimani la persona che li ha messi al mondo e che li accompagnerà nel loro lungo viaggio, finché avrai respiro. Una raccolta di Salvatore Quasimodo si intitola "la vita non è sogno"... No infatti a volte può essere un incubo, dal quale però ci si sveglia!»
Club ScrivereRosanna Peruzzi (13/05/2018) Modifica questo commento

«Un’analisi introspettiva profonda che si legge tutta ad un fiato...
La vita pone davanti moltissime difficoltà che qualche volta ci sembrano insommontabili, macigni, che ci tengono ancorati saldamente ad un presente che non riconosciamo come nostro...
Sono momenti di abbattimento per fortuna, per chi sa sperare, per chi ha ancora la forza di sognare ed andare avanti... per chi ha degli "angeli" nella sua vita, capaci di dare un senso a tutto...
I figli, sono il bene più prezioso, niente è più importante della loro felicità, basta il loro sorriso a riscaldarci il cuore, il loro amore a dare una spinta in più, per continuare a lottare...
Molto apprezzata...»
Club ScrivereMelina Licata (14/04/2018) Modifica questo commento

«È la vita che ci mette davanti un musico di pensieri che si incrociano e si fanno propri attraverso la famiglia... Un miscuglio di dolcezza che accarezza la verità. Bella.»
Club ScrivereRosita Bottigliero (13/04/2018) Modifica questo commento

«Proprio così i nostri Angeli i nostri figli, coloro che amiamo più di ogni altra cosa al mondo sono loro che ci fanno continuare a lottare a trovare il modo per superare le crisi a desiderare per loro un destino migliore del nostro e adoperarsi perché questo possa accadere, dimenticare noi stessi per loro.»
Marisol58 (11/04/2018) Modifica questo commento

«Spesso la nostra interiorità rimane vincolata da catene e non riesce a spezzarle per trovare il coraggio e la forza per poter reagire e rinascere, soprattutto per ritrovare il proprio benessere e linfa vitale per riappropriarsi di una vita serena .È un testo poetico vibrante di forti emozioni dove ogni lettore può ritrovarsi ...sono stati d’animo, che nell’esistenza si devono superare anche per vivere sereni con i propri cari (quando è possibile) ...Versi intensi e molto espressivi... il mio elogio al pathos che il valente Poeta sa suscitare.»
Club ScrivereAnna Di Principe (11/04/2018) Modifica questo commento

«un testo che mi ha commosso profondamente e che condivido. Quante volte ci è capitato di non capire il senso della vita, di vedere ingiustizia, dolore immeritato, di voler arrendersi intrappolati in circostanze che paiono insuperabili, quasi fagocitanti! Ma all’improvviso
nasce la voglia di reagire di lottare e lo si fa per i propri figli per queste creature meravigliose che rappresentano l’amore puro, sono angeli come dice giustamente il bravo Poeta. una poesia che emoziona nel profondo e mette in risalto l’animo delicato e sensibile dell’Autore... la sua grande umanita
Complimenti sinceri»
mmmm (11/04/2018) Modifica questo commento

«...Non è la prima volta che i testi introspettivi del Poeta ci inducono a soffermarci sul nostro viaggio in questo Mondo allucinato e stanco in cui ogni tanto il baratro delle illusioni si apre sotto i nostri occhi e sembra che non ci sia più nulla da fare... come se gli eventi che noi chiamamo il Destino non possano essere più contrastati e le nostre azioni si dispiegano verso sentieri che sembrano portarci verso la sconfitta... ma il Poeta ci esorta a non mollare perché ci sono sempre degli Angeli, in questo caso i figli, carne della mia carne sangue del mio sangue che ci esortano a non mollare... qundi l’ammonimento con cui ci lascia il Poeta... forza e coraggio dobbiamo ripartire... spalmiamo il coraggio sull’anima e andiamo...»
romeo cantoni (11/04/2018) Modifica questo commento

«un testo dal contenuto fortemente introspettivo quasi un’analisi accurata del prima e del poi di un animo frastornato dalle difficoltà, ma non vinto, che vuole riemergere per il sorriso dei suoi angeli... uno sfogo sincero e il desiderio di vivere per dimenticare...»
Club Scrivereemiliapoesie39 (11/04/2018) Modifica questo commento

«Chiara limpida sincera introspezione di uomo di Padre nel tumultuoso mare Della vita che pone difficolta a volte difficili da superare ma che nonostante tutto bisogna affrontare per Il bene di se stessi Della famiglia e del futuro che sono I Figli!»
Club ScrivereGiovanni Ghione (11/04/2018) Modifica questo commento

«Afferrare quella forza interiore, per cercare di superare le difficoltà
dell’attimo, mettendo da parte il senso di disagio che rallenta l’armonia
della giornata.
Versi apprezzati»
Silvia De Angelis (11/04/2018) Modifica questo commento

«Un bel testo introspettivo che il poeta supera se stesso per profondità e bellezza. In questa poesia si avverte la nascita dell’anima nella speranza di arrivare a toccare con mano la pace e la serenità. Un testo molto interessante.»
Umberto De Vita (11/04/2018) Modifica questo commento

«Introspettiva lirica. Un susseguirsi di versi che si possono leggere d’un sorso. Le parole sono forti e rimbombanti. Le immagini offerte frutto di uno stato quasi di confusione, di inquietudine che porta l’anima a vacillare e la mente a dubitare se non fosse... per quelgli angeli. L’approdo sicuro, l’ancora di salvezza... i nostri figli, unico riferimento ma non solo. Esistaimo anche noi per noi stessi e per amore della vita, miracolo quotidiano. Apprezzato.»
Club ScrivereLuciano Capaldo (11/04/2018) Modifica questo commento

«È una poesia di alto spessore introspettivo.
Il cielo piange quando, dentro di noi, la luce si dirada e l’anima si sente oppressa e non riesce a respirare. Spero che sia soltanto un momento di tristezza e di disorientamento e, che poi la nebbia si diraderà, col primo sole del mattino. Quelli del Poeta sono versi espressivi, nitidi, incisivi che si diramano nei meandri dell’anima. La poesia di questo autore si rivela come un mosaico di immagini evocativi e di impressioni che si imprimono nel cuore.
Ripartire si può, con coraggio e determinazione. Su tutto aleggia (alla fine) la forza della speranza per il normale susseguirsi delle vicende della vita e perché ci sono LORO: i piccoli angeli, i bambini. Non mollare, per il loro futuro.»
Club ScrivereSara Acireale (11/04/2018) Modifica questo commento

«Uno sfogo introspettivo che nasce dall’anima, rassegnazione nel cercare una pace agognata... pensieri che si accavallano e non lasciano libera la mente, anche il cuore ne soffre, lacrime amare di chi vuole andare avanti, forse una liberazione per ritrovare la serenità.
L’impegno di ricominciare di ritrovare il proprio posto l’amore per la vita e per gli affetti più grandi. Bellissima opera da elogiare con il cuore»
Club Scriverecarla composto (11/04/2018) Modifica questo commento

«Un testo profondo, di riflessione interiore, di accettazione all’ineluttabilita’ della vita
e dei suoi eventi. Versi struggenti in un pathòs che muove solitudini senza speranza.
In una metrica poetica ben esposta, descrivi un tuo stato d’animo triste, nel ripercorrere le tue vicende
umane che culminano in una grande verità, l’amore per i tuoi figli.
Vorrei solo vedere un poeta e un uomo più forte che reagisce e rimette tutto in discussione
con sguardo fiero iniziare una nuova rincorsa.
Molto, molto, apprezzata!»
Eolo (11/04/2018) Modifica questo commento

«Un testo introspettivo, molto significativo e profondo.
Belle descrizioni, accompagnate da messaggi lampanti, completano il valore della pubblicazione. Lirica particolare e diversa da molte altre già pubblicate dall’autore, come stile e temperatura di sviluppo del tema trattato.
Un rapporto psicologico e intensamente umano che viaggia tra la concretezza e l’astrazione dell’inesorabile scorrere dei pensieri, affinché si possa trovare il posto migliore ove donare, ai propri figli, pace e sicurezza, oggigiorno, divenute intensamente rare e difficili da raggiungere.
Una strada che non sempre è possibile utilizzare, attendendo quell’agognato cambiamento che possa portare serenità piena all’anima.
Come si suole dire, "ogni cosa a suo tempo"!»
Club ScrivereGalante Arcangelo (11/04/2018) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley Bel testo, per davvero. Un caro saluto poetico! (Galante Arcangelo)

smiley E glielo auguro di cuore, al sensibile Poeta! (Galante Arcangelo)

smiley Ed ai suoi adorati figli, il posto MIGLIORE! (Galante Arcangelo)

smiley Un caro saluto Giacomo (Eolo)

smiley bella giacomo il mio apprezzamento SeL (carla composto)

smiley Mi hai commosso, Giacomo (Sara Acireale)

smiley un testo che lascia un tocco al cuore, elogi (Stefana Pieretti)

smiley Un abbraccio Giacomo (Luciano Capaldo)

smiley Beh, anche questa è molto bella. Ciaoooooooo. (Umberto De Vita)

smiley Un caro saluto poeta (Silvia De Angelis)

smiley Un abbraccio Letta Piaciuta (Francesco Rossi)

smiley molto apprezzata Giacomo! un caro saluto! sl. (Giovanni Ghione)

smiley bellissima! Coraggio! (Silvie)

smiley Toccante e coinvolgente. Un abbraccio Giacomo sl (Anna Di Principe)

smiley Un forte abbraccio caro Giacomo e un caro saluto (Marisol58)

smiley Giacomo bellissima (Rosita Bottigliero)

smiley Bellissima Giacomo... Un abbracccio!! (Melina Licata)

smiley Monologo letto tutto d’un fiato (Emilia Otello)

smiley Giacomo... (Emilia Otello)

smiley Davvero una poesia che emoziona (Rosanna Peruzzi)


Amazon Prime

Link breve Condividi:


Chi ha letto questa poesia recentemente ha anche letto:
E va, e va ...un ritornello semplice semplice di Giacomo Scimonelli
Disamina di Paola Galli

Introspezione
Cercherò il mio posto
Mi illudo... mi emoziono e piango
Speranza... sparisci
Senso di colpa
L’ultimo respiro
Fingo, sorrido e tremo
Stanco
L’urlo dei sogni infranti
Trema il sospiro
Il dubbio diventerà salvezza
Il mio pianto
Amo la pioggia
L'ultimo temporale
Scompaio nel buio
Nemmeno la primavera
Solo... per capire e per reagire
Felicità...urlo ma non senti
Felicità bugiarda
Solo uno sfogo
Occhi smarriti
Lacrima di speranza
Nessuno sente
L' Uomo e suo cuor bambino
L’ Intruso
Vorrei... ma non posso
L'incertezza il cuor annienta
L’urlo disperato ancor trema
Problema solo mio se tremo e non vivo
Sul far della sera vorrei
Maledettamente Io
Il dolor va sempre rispettato
Scavo nel profondo
Buffo, sognatore... pazzo
Oggi come ieri... domani come sempre
La resa
Silenzio intorno esplodi
Unica certezza non saper amare
Troppo vicino al precipizio
Eccomi... son io... illuso sognatore pazzo
Il mio Io
Rialzati anima mia
Il mio dolore
Vivere sospirando è pur sempre vivere
Trema sospiro
Il mio canto stonato
Rido, piango e vivo
Ho fallito
Incontentabile il dolore invento
Speranza e rassegnazione
Senza speranza la vita amo
Non cerco vanto ma solo comprensione
Il cuor mio bambino
Il mio urlo
Anima mia non morire
Cercando risposte
Il mio buio
La fede che ho perso
Mai nessuno capirà
La mia maschera
Del dolore son figlio
Anima mia non ascoltare il mio cuore
Cosa son stato, cosa sono
Prego e accetto
Vivere in apnea
Solo con il mio cuore
Voglio vivere
Io sono ciò che sono
Io
Anima sola

Tutte le poesie



Premio Scrivere 2017
Il dubbio diventerà salvezza Tema Libero
Premio Scrivere 2016
Emozione che vibra La poesia e il Poeta (Impressioni) Menzione di merito
La terra, culla della vita La Terra, culla della vita (Natura)
Cuor mio piange Poesia a tema libero
Premio Scrivere 2015
Premio Scrivere 2014
Il destino I nodi del destino (Riflessioni)
Nel cuore esiste l'amore? "Con l'orlo del suo abito l'amore sfiora la polvere. Pulisce le macchie da strade e sentieri e poiché ne ha la forza ne ha anche il dovere" (Madre Teresa di Calcutta - Spiritualità)
Mi teneva per mano Tema Libero
Premio Scrivere 2013
Oltre la porta Oltre la porta (Riflessioni)
Premio Scrivere 2012
Se sol potessi inventare un gesto Amore (Potessi, con un gesto, rendere eterno questo nostro amore)
Ribellarsi non conviene Poesia a tema libero
Mia adorata notte Jim Morrison (La notte è un pozzo nero dove intingo inchiostro per le mie poesie)



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it