4667 visitatori in 24 ore
 242 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Sono nato il 15 giugno 1971 a Saronno in provincia di Varese e dall’età di 13 anni vivo a Caltagirone in provincia di Catania. Sono educatore presso una comunità di minori da più di vent’anni e amo il mio lavoro. Ho due figli che adoro.
Scrivere mi aiuta a sentirmi meglio quando la tristezza mi ... (continua)


La sua poesia preferita:
Cercherò il mio posto
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il...  leggi...

Nell'albo d'oro:
L’ Intruso
Abbraccia il mar la collina
distesa verde azzurra
tra cielo terso
e acqua cristallina.

Sull’incantevole paesaggio
lo sguardo mio si posa
s’acquieta
insegue tenero connubio
ma non trova le parole...
-coscienza smembrata non ha voce-

Brandelli...  leggi...

Lingue a sonagli
Lingue velenose
Immergendosi
Negli abissi
Glaciali dell’anima
Urtano l’altrui sentire
Eccedendo nel lessico

Variopinte offese
Elegantemente mascherate
Lusingano con celata falsità
Estendendosi
Nei meandri malefici della mente
Ostruendo il...  leggi...

Il mio dolore
Lacrime insistenti mi schiaffeggiano
incolpevoli e silenti chiedon spazio
non indietreggiano
non possono
son figlie del mio sentire
del mio perenne disagio

emozioni e sofferenze
che mai nessuno potrà capire
le mie debolezze
il dolore che ha...  leggi...

Inciampa il verso
Inciampa il verso
libero e vellutato

senza compromessi
vibra e volteggia

senza sospirar
il destino accetta
lo colora ed inventa

involucro chiuso
non rispetta la regola

arieggia lacrimando
solfeggia traballando
nella strofa si...  leggi...

Rido, piango e vivo
Rido
piango e vivo
senza ragione
senza apparente motivo...

sospiri innati
ricamano tormenti

incanti improvvisi
solfeggiano gli istanti

lacrime non volute
sorrisi accennati
scorrono inesorabili

inondano il giorno che nasce
si confondono...  leggi...

Il mio canto stonato
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca...  leggi...

Ho fallito
Testa china
ennesimo risalire lungo la via...

strada soffocante e stretta
tra deviazioni improvvise
che non lasciano scelta

bocca asciutta e lacrime in tasca
pianti da nascondere
sorrisi pronti all’uso

maschere usa e getta
sentenze...  leggi...

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Cercherò il mio posto (11/04/2018)

La prima poesia pubblicata:
 
Anima sola (19/01/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Sulu (15/08/2018)

Giacomo Scimonelli vi consiglia:
 Indossa le mie mani (02/02/2018)
 Dimmi che voglia hai (18/02/2018)
 È lu destinu ca cumanna (20/04/2018)
 Cercherò il mio posto (11/04/2018)
 Il mio dolore (04/01/2013)

La poesia più letta:
 
Piacere reciproco (27/04/2012, 9335 letture)

Giacomo Scimonelli ha 7 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giacomo Scimonelli!

Leggi i 10706 commenti di Giacomo Scimonelli

Le raccolte di poesie di Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 26/08/2016
 il giorno 13/07/2016
 il giorno 08/09/2014
 il giorno 25/07/2013
 il giorno 17/07/2012

Autore della settimana
 settimana dal 12/03/2018 al 18/03/2018.
 settimana dal 20/03/2017 al 26/03/2017.
 settimana dal 16/05/2016 al 22/05/2016.
 settimana dal 08/06/2015 al 14/06/2015.
 settimana dal 26/11/2012 al 02/12/2012.
 settimana dal 18/06/2012 al 24/06/2012.
 settimana dal 23/01/2012 al 29/01/2012.

Autore del mese
 il mese 01/09/2016

Giacomo Scimonelli
ti consiglia questi autori:
 Anna Rossi
 Anna Di Principe
 Sara Acireale
 Antonio Biancolillo
Ela Gentile

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giacomo Scimonelli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giacomo Scimonelli in rete:
Invia un messaggio privato a Giacomo Scimonelli.


Giacomo Scimonelli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Canti Orfici

I "Canti Orfici" (1914) di Dino Campana sono stati al centro di uno dei casi più controversi della storia (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Giacomo Scimonelli

Il mio canto stonato Introspezione
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca riparo
ripetuto
combatte l'inganno...

vita ti amo
schiaffeggiami e stringimi
vita regina
accetta i miei falsi inchini

da figlio ingrato chiedo perdono

il mio canto stonato
non riconosce il tuo incanto...

nel buio nero m'inoltro
ennesimo pianto m'incatena
ennesima puerile scusa
di un'anima stanca e delusa



Giacomo Scimonelli 04/07/2012 16:25| 29| 5044

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«La vita ci trova impreparati, sempre ci spiazza, non è facile vedere in lei quella mamma premurosa che si prende cura dei suoi figli, ma sempre val la pena lottare e ribellarsi con ostinazione, anche quando ci sentiamo persi nel silenzio e nel dolore, tutt' intorno è desolazione, l'amiamo per com'è, le chiediamo di stringerci ancor più forte... un autore da brividi»
daniela dessì (26/04/2013) Modifica questo commento

«il tuo canto stonato è il battito del cuore accelerato o forte, è un cielo di quattro stagioni, è la sofferenza, la delusione ... il tuo canto è bello, spontaneo, sincero perché è IL TUO CANTO ... grazie che ci dai la possibilità di sentire la musica della tua ANIMA»
Desire (02/09/2012) Modifica questo commento

«Un canto che si leva più forte che mai, e dimostra quant'è profondo e veritiero.
La vita dà forza e guerriera ne combatte l'inganno. Apprezzatissima ed emozionante.»
Salvatore Testa (06/07/2012) Modifica questo commento

«Come sempre hai aperto le porte della tua anima e con la sincerità di sempre hai estrapolato i tuoi sospiri e il tuo canto che chiami stonato, ma è tutt'altro, è un riconoscere l'incanto della vita che ami e, nella tua sensibilità ferita dagli inganni, ti senti figlio ingrato e piangi le tue lacrime di delusione. E' umano quello che provi ed è ammirevole il tuo riconoscere ogni debolezza e ogni dolore che vive nel tuo cuore. E' un brano che mi piace molto e lo apprezzo nella sua interezza. E' sempre un bel leggerti ed un'emozione sempre nuova per chi ti legge. Complimenti!...»
Ela Gentile (06/07/2012) Modifica questo commento

«un bellissimo grido narra l'interiore inquietudine che travaglia l'animo del poeta, inquietudine che si riflette in molteplici sfaccettature che sfumano tutte inesorabilmente nei toni della malinconia. molto sentita, complimenti!»
maria cavallaro (06/07/2012) Modifica questo commento

«Partorisce la mente versi semplici che vengono dal cuore, incisi con pure lacrime di dolore in un canto che si erge controcorrente rispetto le plateali attese poiché della vita non accetta falsità espressive (falsi inchini)...
Profonda e meravigliosa questa lirica, pregna di intense emozioni. Piaciuta.»
Club ScrivereAngela Rainieri (05/07/2012) Modifica questo commento

«Di fronte al mistero ed al dono della vita che si ripete ogni giorno il non riuscire a vivere e sentire appieno questo incanto rende il proprio canto stonato. Stonato rispetto alle meraviglie che la vita ci propone, rispetto alle opportunità che ci offre. La poesia con i suoi versi aiuta a parlare con il proprio cuore ed è terapeutica per ogni dolore. Chiedere perdono alla vita per non saperne cogliere l’infinito mistero e bellezza sono sintomo di un animo che si interroga umilmente e profondamente. Bellissima introspezione che conservo e condivido pienamente.»
Club ScriverePaola Vigilante (05/07/2012) Modifica questo commento

«vi ci trovo un'infinità di sentimenti, dalla paura alla malinconia, dalla voglia di rinascere a quella di perdere, molto molto interessante, tra le più belle, conservo e segnalo»
Emanuele Martina (05/07/2012) Modifica questo commento

«Molte volte la vita è dura, altre è dolce o amara. Il nostro cuore non sempre sa riconoscere la bellezza che in essa si cela se non con l'amore, la comprensione. Una lirica che come un canto ha tirato fuori le sue note meravigliose.»
Gianny Mirra (05/07/2012) Modifica questo commento

«Un poetare raffinato e raro, anche si vi sono accentuati toni di disillusione, in un porsi amaro di fronte alle esigenze della vita, spesso non consona ai dettami dell'anima...
Poesia molto apprezzata»
Silvia De Angelis (05/07/2012) Modifica questo commento

«La vita nella sua grandezza a volte ci trova infinitamente piccoli, troppo per non perdersi, ma un canto si eleva dall'anima per posarsi sul foglio...
Molto bella e nelle mie corde»
Fiammetta Campione (05/07/2012) Modifica questo commento

«versi eccezionali, l'autore pare disilluso ma si legge anche la speranza di potere, un domani, dominare quella stessa vita che oggi ci danna, complimenti, racconti della tua delusione e lasci una porta aperta a quella stessa vita affinché ti sia maestra»
Bruna Lanza (05/07/2012) Modifica questo commento

«è umano ribellarsi alla vita quando rivela periodi d'amarezza, ma poi la si accetta anche nel dolore, essendo essa grande dono, profonda poesia»
Citarei Loretta Margherita (05/07/2012) Modifica questo commento

«Magnifica! Amare la vita sempre e comunque e inchinarsi ad essa quasi chiedendole perdono per non saperla vivere e godere appieno perché schiavi del dolore. Posso comprendere perfettamente. Questo autore riesce sempre a toccare le corde più sensibili del cuore lasciando traccia di sè. Complimenti, bellissima!!!»
Laura Maira (04/07/2012) Modifica questo commento

«é la vita avversa o noi ostili ad una realtà che non ci calza! Se potessimo interrogarci e mirare oltre un finito nell'infinito, forse prima di due passi è meglio uno. Siamo ingrati alla vita, non siamo capaci di amarla nella sua ratio più profonda, nel respiro, nella meravigliosa parodia dei nostri sensi... Siamo uomini civilizzati che hanno perso l'orientamento della loro stella: la vita per la natura e non noi al centro del cosmo.»
Antonella Avolio (04/07/2012) Modifica questo commento

«Nello sconforto del nostro intimo dolore spesso non riusciamo a vedere ed apprezzare gli incanti della vita, tanto da sentirci stonati con ciò che ci circonda. Bellissima... Complimenti!!»
Antonella Stelitano (04/07/2012) Modifica questo commento

«Un leggersi dentro come a voler scoprire cose nuove od almeno avere la speranza che quanto prima cessi quel che ci rode dentro. Credo che la vita sia come un terno al lotto, è difficile seguirne il vero senso – l’importante è non lasciarsi andare, magari aiutandoci con il buttare giù quattro righe – dolce medicina senza effetti collaterali.»
Club ScrivereBerta Biagini (04/07/2012) Modifica questo commento

«Altro che canto stonato... lirica che acclama la vita, nonostante gli inganni, iperiodi bui... la vita è una e deve essere vissuta.
Ottimo osservatore introspettivo che riesce a far vibrare le corde emozionali»
Club ScriverePierangela Fleri (04/07/2012) Modifica questo commento

«versi che non si possono non condividere... malinconica e vera... come l'inchino alla vita da fare tutti i giorni...»
Club ScrivereMidesa (04/07/2012) Modifica questo commento

«I tormenti dell'anima non ci fanno apprezzare la bellezza della vita e ciò approfondisce ancor più il nostro dolore... un'introspezione che ho sentito tantissimo e versi che sono musica.
Una splendida opera.»
Donatella Pezzino (04/07/2012) Modifica questo commento

«porsi agli occhi, all'esame di tutti per quello che si è, senza remore e vergona è lodevole,
versi che appaiono come un urlo, così la sento e l'ho davvero molto apprezzata»
Sadness (04/07/2012) Modifica questo commento

«Pensieri malinconici ma che si addentrano con volontà estrema nel mare della vita da assaporare... mettendosi a nudo con la propria anima... con la propria fragilità...pur fra i pianti incisi su fogli bianchi... pura necessità di aggrapparsi ad essi per ritrovarsi nel suo battito...
E i versi sono il rifugio... uno sfogarsi... un riprendere le proprie forze... anche se la vita ci ha invischiati nel suo caos...
E non è un canto stonato questo... ma l'urlo che arriva da dentro l'anima... bisognosa di vedere con gioia i colori cangianti della tela dei giorni...
Apprezzatissima...»
Club ScrivereAntonio Biancolillo (04/07/2012) Modifica questo commento

«un canto stonato con versi intonati che toccano le corde del cuore... tristezza, malinconia sgorgano da questa lirica e vengono trasmessi con la forza di un poeta vero, con la consapevolezza di chi pur ritrovandosi in contesti di vita nei quali si vive, l'ama fortemente, al punto tale di elevare la sua voce quasi a chiedere perdono ...in un canto stonato ...molto molto apprezzata»
Club Scriverecarla composto (04/07/2012) Modifica questo commento

«...incido pianti... come in un disco, che suona sempre la stessa melodia malinconica, quella della vita che non ci piace, quella del tempo sospeso, quella del silenzio che cura l'anima ed apre la porta al perdono!! in questi attimi il canto risulta forse stonato perché non si riconosce più la propria voce!! tornerà a cantare cristallina e melodiosa!! molto sentita!»
Club ScriverePaola Galli (04/07/2012) Modifica questo commento

«C'è chi scrive per impellente necessità del cuore, perché ha qualcosa da dire, da comunicare al lettore, per emozionare e... soprattutto il Poeta scrive perché "il suo canto stonato" possa arrivare nel cuore della gente e regalare mille sensazioni... Come sempre il Poeta è bravo a scavare profondamente dentro le fibre dell'anima...»
Club ScrivereSara Acireale (04/07/2012) Modifica questo commento

«Che versi, pensieri che s'inchinano alla vita
nell'inchiostro fluido, sangue che scorre dall'interno, all'esterno
il poeta, palesa la vita, nei suoi movimenti
ognuno a suo modo ... e per un suo scopo...
ma comunque, è pulsazione... battito ... vita
L'autore, scrive, la sua malinconia e la traduce
in arte ... splendidamente»
Club ScriverePatrizia Ensoli (04/07/2012) Modifica questo commento

«C'è chi scrive per il piacere di sentirsi vivo, - c'è chi scrive per delusione, - c'è chi scrive per interessi propri, - c'è chi non scrive e canta, c'è chi scrive per ribellarsi al mondo, - c'è chi scrive perché non sa fare altro, - c'è chi scrive prendendo otto invece di quattro. Invece, c'è chi scrive e basta, solo perché, ad altri è gradito il suo pensiero... Encomio all'autore!»
Domenico Nenna (04/07/2012) Modifica questo commento

«un implorare perdono molto intenso, versi molto profondi, come sempre bravo il mio AMICO POETA!»
angela fiore (04/07/2012) Modifica questo commento

«Un'assorta malinconia che trova rifugio nei pensieri profondi della propria esistenza e quell'inchino alla vita trova la sua ragione d'essere nell'emozioni, che si provano, quando esse prendono corpo anche in semplici versi. Poesia bellissima ed emozionante, le cui immagini si susseguono armoniosamente nei versi... Complimenti all'autore»
Shelly Nicole Del Santo (04/07/2012) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Introspezione
Cercherò il mio posto
Mi illudo... mi emoziono e piango
Speranza... sparisci
Senso di colpa
L’ultimo respiro
Fingo, sorrido e tremo
Stanco
L’urlo dei sogni infranti
Trema il sospiro
Il dubbio diventerà salvezza
Il mio pianto
Amo la pioggia
L'ultimo temporale
Scompaio nel buio
Nemmeno la primavera
Solo... per capire e per reagire
Felicità...urlo ma non senti
Felicità bugiarda
Solo uno sfogo
Occhi smarriti
Lacrima di speranza
Nessuno sente
L' Uomo e suo cuor bambino
L’ Intruso
Vorrei... ma non posso
L'incertezza il cuor annienta
L’urlo disperato ancor trema
Problema solo mio se tremo e non vivo
Sul far della sera vorrei
Maledettamente Io
Il dolor va sempre rispettato
Scavo nel profondo
Buffo, sognatore... pazzo
Oggi come ieri... domani come sempre
La resa
Silenzio intorno esplodi
Unica certezza non saper amare
Troppo vicino al precipizio
Eccomi... son io... illuso sognatore pazzo
Il mio Io
Rialzati anima mia
Il mio dolore
Vivere sospirando è pur sempre vivere
Trema sospiro
Il mio canto stonato
Rido, piango e vivo
Ho fallito
Incontentabile il dolore invento
Speranza e rassegnazione
Senza speranza la vita amo
Non cerco vanto ma solo comprensione
Il cuor mio bambino
Il mio urlo
Anima mia non morire
Cercando risposte
Il mio buio
La fede che ho perso
Mai nessuno capirà
La mia maschera
Del dolore son figlio
Anima mia non ascoltare il mio cuore
Cosa son stato, cosa sono
Prego e accetto
Vivere in apnea
Solo con il mio cuore
Voglio vivere
Io sono ciò che sono
Io
Anima sola

Tutte le poesie



Premio Scrivere 2017
Il dubbio diventerà salvezza Tema Libero
Premio Scrivere 2016
Emozione che vibra La poesia e il Poeta (Impressioni) Menzione di merito
La terra, culla della vita La Terra, culla della vita (Natura)
Cuor mio piange Poesia a tema libero
Premio Scrivere 2015
Premio Scrivere 2014
Il destino I nodi del destino (Riflessioni)
Nel cuore esiste l'amore? "Con l'orlo del suo abito l'amore sfiora la polvere. Pulisce le macchie da strade e sentieri e poiché ne ha la forza ne ha anche il dovere" (Madre Teresa di Calcutta - Spiritualità)
Mi teneva per mano Tema Libero
Premio Scrivere 2013
Oltre la porta Oltre la porta (Riflessioni)
Premio Scrivere 2012
Se sol potessi inventare un gesto Amore (Potessi, con un gesto, rendere eterno questo nostro amore)
Ribellarsi non conviene Poesia a tema libero
Mia adorata notte Jim Morrison (La notte è un pozzo nero dove intingo inchiostro per le mie poesie)



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it