3078 visitatori in 24 ore
 185 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Sono nato il 15 giugno 1971 a Saronno in provincia di Varese e dall’età di 13 anni vivo a Caltagirone in provincia di Catania. Sono educatore presso una comunità di minori da più di vent’anni e amo il mio lavoro. Ho due figli che adoro.
Scrivere mi aiuta a sentirmi meglio quando la tristezza mi ... (continua)


La sua poesia preferita:
Pensier d’oblio
Infinito invisibile

dal tremolio di un sospiro
nasce e si colora
pensier d’oblio

naviga ondeggiando
nel passato...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Cercherò il mio posto
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il...  leggi...

L’ Intruso
Abbraccia il mar la collina
distesa verde azzurra
tra cielo terso
e acqua cristallina.

Sull’incantevole paesaggio
lo sguardo mio si posa
s’acquieta
insegue tenero connubio
ma non trova le parole...
-coscienza smembrata non ha voce-

Brandelli...  leggi...

Lingue a sonagli
Lingue velenose
Immergendosi
Negli abissi
Glaciali dell’anima
Urtano l’altrui sentire
Eccedendo nel lessico

Variopinte offese
Elegantemente mascherate
Lusingano con celata falsità
Estendendosi
Nei meandri malefici della mente
Ostruendo il...  leggi...

Il mio dolore
Lacrime insistenti mi schiaffeggiano
incolpevoli e silenti chiedon spazio
non indietreggiano
non possono
son figlie del mio sentire
del mio perenne disagio

emozioni e sofferenze
che mai nessuno potrà capire
le mie debolezze
il dolore che ha...  leggi...

Inciampa il verso
Inciampa il verso
libero e vellutato

senza compromessi
vibra e volteggia

senza sospirar
il destino accetta
lo colora ed inventa

involucro chiuso
non rispetta la regola

arieggia lacrimando
solfeggia traballando
nella strofa si...  leggi...

Rido, piango e vivo
Rido
piango e vivo
senza ragione
senza apparente motivo...

sospiri innati
ricamano tormenti

incanti improvvisi
solfeggiano gli istanti

lacrime non volute
sorrisi accennati
scorrono inesorabili

inondano il giorno che nasce
si confondono...  leggi...

Il mio canto stonato
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca...  leggi...

Ho fallito
Testa china
ennesimo risalire lungo la via...

strada soffocante e stretta
tra deviazioni improvvise
che non lasciano scelta

bocca asciutta e lacrime in tasca
pianti da nascondere
sorrisi pronti all’uso

maschere usa e getta
sentenze...  leggi...

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Pensier d’oblio (15/05/2012)

La prima poesia pubblicata:
 
Anima sola (19/01/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il tempo stringe (07/01/2019)

Giacomo Scimonelli vi consiglia:
 Indossa le mie mani (02/02/2018)
 Dimmi che voglia hai (18/02/2018)
 È lu destinu ca cumanna (20/04/2018)
 Cercherò il mio posto (11/04/2018)
 Il mio dolore (04/01/2013)

La poesia più letta:
 
Piacere reciproco (27/04/2012, 10229 letture)

Giacomo Scimonelli ha 9 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giacomo Scimonelli!

Leggi i 10897 commenti di Giacomo Scimonelli

Le raccolte di poesie di Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 11/01/2019
 il giorno 26/08/2016
 il giorno 13/07/2016
 il giorno 08/09/2014
 il giorno 25/07/2013
 il giorno 17/07/2012

Autore della settimana
 settimana dal 12/03/2018 al 18/03/2018.
 settimana dal 20/03/2017 al 26/03/2017.
 settimana dal 16/05/2016 al 22/05/2016.
 settimana dal 08/06/2015 al 14/06/2015.
 settimana dal 26/11/2012 al 02/12/2012.
 settimana dal 18/06/2012 al 24/06/2012.
 settimana dal 23/01/2012 al 29/01/2012.

Autore del mese
 il mese 01/09/2016

Giacomo Scimonelli
ti consiglia questi autori:
 Anna Rossi
 Anna Di Principe
 Sara Acireale
 Antonio Biancolillo
 Ela Gentile

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giacomo Scimonelli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giacomo Scimonelli in rete:
Invia un messaggio privato a Giacomo Scimonelli.


Giacomo Scimonelli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com



L'ebook del giorno

La Badessa di Castro

"La Badessa di Castro" narra l'amore travagliato tra una fanciulla di illustri origini, Elena di Campireali, (leggi...)
€ 0,99


Giacomo Scimonelli

Nemmeno la primavera

Introspezione
Notte fonda e nulla mi consola
silenzio e tormento mi violentano.

Non esiste parola
quando la certezza annienta
nemmeno la primavera
mi sfiora con la sua carezza.

Notte cupa diventa culla.
Nido di spine senza scelta
dal dolore non si scappa
impossibile la fuga.

La vita è bella
ma la speranza mi evita
il pianto non inganna
e inventa un'altra ruga.

Notte nera senza luce
stelle e luna non sorridono
provano solo pena
per chi stanco non reagisce.

Anche l'ultimo sogno fugge
e l'amaro sfogo serve a poco
troppo stonata la melodia
nessuno potrà mai capire.

Sì...nemmeno la primavera mi sorregge
profumi e colori non mi appartengono
non esiste abbraccio che protegge

fiumi di lacrime non comprendono
e solitario abbasso il capo
aspetto la pioggia per galleggiare.

Solo così
potrò lottare per non affogare!


Giacomo Scimonelli 19/03/2017 08:12| 20| 1302 1039


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Anna Rossi - carla composto - Anna Di Principe - Giovanni Ghione - Angela Rainieri - Elena Spataru - Sara Acireale - Marisol58 - Marinella Fois
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«L'animo contrito e disperato che la notte abbraccia in un tormento senza fine, nulla lo consola, nemmeno l'arrivo della primavera, con i suoi colori e profumi. Tutto rimane nella consapevolezza che le cose non potranno mai cambiare e il buio lo inghiotte inesorabilmente. Profondamente sentita...»
Club ScrivereAnna Rossi (19/03/2017) Modifica questo commento

«Beh, se l'incipiente primavera non solletica l'istinto a sentirsi meglio del cupo inverno, allora bisogna prendere provvedimenti seri e farsene una ragione. Comunque come sempre tutto passa. Ottimo testo.»
Umberto De Vita (19/03/2017) Modifica questo commento

«A volte, le notti più cupe sono proprio quelle tra l'inverno e la primavera. Si devono fare i conti con le cose che non ci piacciono... ma poi pian piano la mente elabora un sistema di autodifesa e si ritorna a vivere la primavera. Bellissima introspezione!»
Maria Fiorella Corazza (19/03/2017) Modifica questo commento

«le difficoltà della vita riescono a far scolorire anche la bellezza di un giorno di primavera a volte tanta magnificenza aggrava il disagio e ci si sente impotenti al dolore... ben stilata, il mio elogio...»
Club Scrivereemiliapoesie39 (19/03/2017) Modifica questo commento

«La primavera è una nota stonata non serve a risollevare con i suoi profumi e colori, stati d'animo intrisi di dolore e tristezza e fuga dalla luce. La pioggia rida speranza per ritrovare quella forza e rabbia nel combattere le avversità.»
Club Scriveremoreno marzoli (19/03/2017) Modifica questo commento

«Quando l'anima soffre ogni cosa circostante viene recepita in modo riluttante, anzi tutto diventa cupo pur sapendo che la vita è qualcosa di meraviglioso da non ricusare... cosi che anche la bella primavera con i suoi profumi e colori non può lenire l'intimo tormento. E' una lirica amara dal forte contenuto, che viene espresso con intensità emotiva... un confronto con il dolore quasi insuperabile, ma sicuramente nel futuro si aprirà "un varco '' per rinascere e vivere l'esistenza in una nuova dimensione. Versi affascinanti e vibranti, che ricordano quanto pesante sia il fardello esistenziale... la mia ammirazione e stima per il valente Poeta!»
Club ScrivereAnna Di Principe (19/03/2017) Modifica questo commento

«le difficoltà i momenti bui ci annientano nemmeno l'arrivo della primavera i suoi profumi il suo tepore riescono a risollevare un animo contrito e triste ...allora si abbassa il capo nella speranza che una pioggia amica riesca a regalare speranza... bellissimi versi che toccano il cuore elogio sincero e stima al poeta»
Club Scriverecarla composto (19/03/2017) Modifica questo commento

«Nella stagione della rinascita le sofferenze si fanno più acute come la pregevole lirica testimonia. Un susseguirsi di di sentimenti ed emozioni che attendono una salvifica pioggia. Complimenti!»
Club ScrivereGiovanni Ghione (19/03/2017) Modifica questo commento

«Quando la natura intorno rende tutto perfetto e luminoso, rinchiusi nel proprio dolore ci si sempre più inadeguati e si aspetta un evento, qualcosa di diverso da poter affrontare per non soccombere, per sentirsi vivi... E si, dal dolore non si fugge, ma lo si può affrontare solo non smettendo di lottare. Bel testo incisivo ed elegante. Complimenti»
Anna Maria Feliciotto (19/03/2017) Modifica questo commento

«Non esistono parole che siano tanto efficaci nel consolare l'intensità di un dolore che corrode l'anima... Tutto appare triste e cupo come la notte fonda e silenziosa che pur in primavera non riesce a lenirsi e a trovar pace... Intensa e bellissima questa lirica, complimenti all'autore per la preziosità dei versi e per lo stile unico e raffinato.»
Club ScrivereAngela Rainieri (19/03/2017) Modifica questo commento

«È buia la notte, il tormento è nell'anima, non si vede nemmeno uno spiraglio di luce. Anche l'ultimo sogno sparisce nel nulla lasciando il cuore disilluso e amareggiato. Nemmeno la primavera riesce a dare una speranza, tutte le illusioni sono perdute. Bisogna, comunque, fare qualcosa per riprendere in mano la speranza e volare verso il futuro.»
Club ScrivereSara Acireale (19/03/2017) Modifica questo commento

«Ci sono momenti di stanchezza e di disperazione... ci sono momenti di buio che sembrano ovatta che annulla anche i respiri... si vorrebbe chiudere con il mondo... avvolgersi di buio...
ma in quel buio non potremmo vedere i colori ... e si aspetta quella pioggia che faccia risvegliare le emozioni dei pensieri... a volte ci si sente in gabbia, una gabbia che ci costruiamo da soli... coi nostri dubbi le paure... e si vorrebbe volare via, quando invece si rimane in attesa... di qualcosa che spazzi via paure e incertezze...
Molto apprezzata...»
Club Scriverepoeta per te zaza (19/03/2017) Modifica questo commento

«Poesia particolarmente toccante, esprime una profonda sofferenza e uno stato di solitudine esistenziale che nemmeno la bellezza primaverile riesce ad attenuare.»
Diana Blancato (19/03/2017) Modifica questo commento

«Tristezza e noia, mi verrebbe di dire, a corollario d'una poesia piena di quel mal di vivere, caratteristica esistenziale di oggi.
La vita, pur essendo bella, non dà alcuna certezza ed alcuna speranza, e nemmeno la primavera può sorreggere. Ed allora
si aspetta la pioggia per poter galleggiare e lottare per non
affogare. Solo lottando si può avere la speranza di riuscire
a realizzare i propri sogni.»
Club ScrivereAlberto De Matteis (19/03/2017) Modifica questo commento

«Purtoppo si attraversano momenti difficili, bisogna lottare per non affogare, ma mai perdere la speranza. Una struggente poesia sul dolore e l'esistenza. Il mio elogio al sempre bravo poeta»
Club ScrivereFranca Mugittu (19/03/2017) Modifica questo commento

«I tuoi versi sono cosi strazianti, che sollevano in me una profonda risonanza emotiva, che provoca anche un po' di paura questo dolore infinito, universale che neanche la primavera riesce minimamente a sollevare. Spero che sia solo un espediente letterario, ma temo di no. Aspettare la pioggia per uscire dal dolore e dal torpore e dalla notte buia piena di mostri.»
Giuseppe Vullo (20/03/2017) Modifica questo commento

«Quanta negatività in questa lirica, parole profonde che sgomentano, neppure la primavera riuscirà a confortare l'anima prima che affoghi?»
Club ScrivereMarinella Fois (20/03/2017) Modifica questo commento

«Malinconica primavera che di notte non porta sonno per mal d'amore, la solitudine per amica, bagnata da pioggia di lacrime. Tutte le speranze svaniscono col nero della notte e come fantasma anche l'ultimo sogno è svanito. Versi in cui si avverte il battito che dona un'emozione. Molto introspettiva, sentita e ben descritta questa stagione che per altri è la stagione dell'amore.»
Club ScrivereAngela Schembri (23/03/2017) Modifica questo commento

«Uno sfogo profondo e malinconico carico di pathos e sentimento, quello troppo spesso negato, che rattrista e rende infelici, ma non cuore c'è sempre speranza!»
Club ScriverePaola Galli (25/03/2017) Modifica questo commento

«Un'introspezione molto intensa, triste e sincera che sgorga dall'animo affranto e deluso. Niente sembra consolare il cuore che piange, nemmeno la primavera, gli occhi non vedono, l'anima ha chiuso le finestre e resta al buio. Il tempo, solo lui, a volte, sa essere galantuomo e restituire qualcosa di quello che ha tolto o almeno stendere un velo e mostrare nuovi colori agli occhi bagnati di lacrime. Piaciuta come sempre questa bella e coinvolgente lirica, molto apprezzata.»
Club ScrivereEla Gentile (27/03/2017) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it