3073 visitatori in 24 ore
 182 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Sono nato il 15 giugno 1971 a Saronno in provincia di Varese e dall’età di 13 anni vivo a Caltagirone in provincia di Catania. Sono educatore presso una comunità di minori da più di vent’anni e amo il mio lavoro. Ho due figli che adoro.
Scrivere mi aiuta a sentirmi meglio quando la tristezza mi ... (continua)


La sua poesia preferita:
Pensier d’oblio
Infinito invisibile

dal tremolio di un sospiro
nasce e si colora
pensier d’oblio

naviga ondeggiando
nel passato...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Cercherò il mio posto
Il cielo piange

nemmeno lui
vuole accarezzare
la mia anima in pena

non vuol perdere tempo
con chi si rassegna.

Ha ragione...
ma oggi la nebbia m’incatena
non riesco ad attraversare i rovi
a difendermi dalle spine che mi straziano

il...  leggi...

L’ Intruso
Abbraccia il mar la collina
distesa verde azzurra
tra cielo terso
e acqua cristallina.

Sull’incantevole paesaggio
lo sguardo mio si posa
s’acquieta
insegue tenero connubio
ma non trova le parole...
-coscienza smembrata non ha voce-

Brandelli...  leggi...

Lingue a sonagli
Lingue velenose
Immergendosi
Negli abissi
Glaciali dell’anima
Urtano l’altrui sentire
Eccedendo nel lessico

Variopinte offese
Elegantemente mascherate
Lusingano con celata falsità
Estendendosi
Nei meandri malefici della mente
Ostruendo il...  leggi...

Il mio dolore
Lacrime insistenti mi schiaffeggiano
incolpevoli e silenti chiedon spazio
non indietreggiano
non possono
son figlie del mio sentire
del mio perenne disagio

emozioni e sofferenze
che mai nessuno potrà capire
le mie debolezze
il dolore che ha...  leggi...

Inciampa il verso
Inciampa il verso
libero e vellutato

senza compromessi
vibra e volteggia

senza sospirar
il destino accetta
lo colora ed inventa

involucro chiuso
non rispetta la regola

arieggia lacrimando
solfeggia traballando
nella strofa si...  leggi...

Rido, piango e vivo
Rido
piango e vivo
senza ragione
senza apparente motivo...

sospiri innati
ricamano tormenti

incanti improvvisi
solfeggiano gli istanti

lacrime non volute
sorrisi accennati
scorrono inesorabili

inondano il giorno che nasce
si confondono...  leggi...

Il mio canto stonato
Silenzio intorno

tutto tace

nessun clamore
nessun conforto

incido pianti
verseggio il dolore
versi semplici
figli del mio cuore...

rima baciata
nell'assonanza trova ristoro

plumbeo sospiro ricamato
cerca...  leggi...

Ho fallito
Testa china
ennesimo risalire lungo la via...

strada soffocante e stretta
tra deviazioni improvvise
che non lasciano scelta

bocca asciutta e lacrime in tasca
pianti da nascondere
sorrisi pronti all’uso

maschere usa e getta
sentenze...  leggi...

Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Pensier d’oblio (15/05/2012)

La prima poesia pubblicata:
 
Anima sola (19/01/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il tempo stringe (07/01/2019)

Giacomo Scimonelli vi consiglia:
 Indossa le mie mani (02/02/2018)
 Dimmi che voglia hai (18/02/2018)
 È lu destinu ca cumanna (20/04/2018)
 Cercherò il mio posto (11/04/2018)
 Il mio dolore (04/01/2013)

La poesia più letta:
 
Piacere reciproco (27/04/2012, 10229 letture)

Giacomo Scimonelli ha 9 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giacomo Scimonelli!

Leggi i 10897 commenti di Giacomo Scimonelli

Le raccolte di poesie di Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 11/01/2019
 il giorno 26/08/2016
 il giorno 13/07/2016
 il giorno 08/09/2014
 il giorno 25/07/2013
 il giorno 17/07/2012

Autore della settimana
 settimana dal 12/03/2018 al 18/03/2018.
 settimana dal 20/03/2017 al 26/03/2017.
 settimana dal 16/05/2016 al 22/05/2016.
 settimana dal 08/06/2015 al 14/06/2015.
 settimana dal 26/11/2012 al 02/12/2012.
 settimana dal 18/06/2012 al 24/06/2012.
 settimana dal 23/01/2012 al 29/01/2012.

Autore del mese
 il mese 01/09/2016

Giacomo Scimonelli
ti consiglia questi autori:
 Anna Rossi
 Anna Di Principe
 Sara Acireale
 Antonio Biancolillo
 Ela Gentile

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giacomo Scimonelli? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giacomo Scimonelli in rete:
Invia un messaggio privato a Giacomo Scimonelli.


Giacomo Scimonelli pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com



L'ebook del giorno

La Badessa di Castro

"La Badessa di Castro" narra l'amore travagliato tra una fanciulla di illustri origini, Elena di Campireali, (leggi...)
€ 0,99


Giacomo Scimonelli

Il tempo stringe

Introspezione
Il tempo stringe
e oltre la nebbia non vedo

vorrei volare
ma la vita mi ha tagliato le ali.

La fantasia più non mi convince...
si arrende e si ferma nel petto
accanto al cuore che balbetta

troppi abbagli e troppe sfide

cosa dovrei fare...
anche l’anima si è arresa.

Ho sfidato il destino
ed ho perso

sarà stato egoismo
ma desideravo sognare...

adesso chiudo tutto a chiave

pensieri e sentimenti
lontano dalle emozioni
che dal mio sguardo nascono
e sui visi altrui si posano

...sensazioni di oggi e di ieri
solo dentro il silenzio
ricevono conforto...

Il mondo ha tanti problemi
e non può ascoltarmi...

abbasso la testa
e lo spirito si libera
da convinzioni e catene

si dirige verso il cielo infinito
accanto il Sole
sopra una nuvola leggera
che sorniona aspetta

scaravento a terra i desideri
e provo a non pensare...

il profumo del nulla mi consola

non mi fa paura
l’odore acre della tristezza

non temo la malinconia
quando mi viene a trovare...

è la falsità che soffoca

la cattiveria di un’esistenza
ostile e bruta.


Giacomo Scimonelli 07/01/2019 11:13| 16| 258 164


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Sara Acireale - Franca Merighi - Marinella Fois - carla composto - Melina Licata
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«La falsità, la cattiveria della gente fanno male all’anima del sensibile Poeta che si sente pervaso da tanta tristezza al punto che vuole addirittura chiudere i sogni a chiave.
Penso che è sbagliato farsi trascinare dalla malvagità umana, è difficile ma bisogna non dare retta alle illazioni di lingue biforcute e maligne. Scriveva un grande Poeta "Non ti curar di loro ma guarda e passa".
Non ti curar di loro, vai avanti per la tua strada e riprenditi i sogni, aprili e falli volare nel cielo infinito.»
Club ScrivereSara Acireale (07/01/2019) Modifica questo commento

«Versi malinconici, dove la vita scorre tra la nebbia che ci offusca la vista, allora abbassiamo la testa, per guardare il cammino, ma così perdiamo le cose più belle e non le vediamo.
Il sole deve illuminare e scaldarci il cuore. La malvagità che come la gramigna cresce e si espande nel mondo è il frutto del male.
Controcorrente bisogna andare per trovare la forza di realizzare i nostri sogni e trovare l’amore in tutte le persone, alzando gli occhi e vedere l’azzurro del cielo. Grande sensibilita dell’autore in questi versi molto apprezzati.»
Club Scriveremoreno marzoli (07/01/2019) Modifica questo commento

«L’amareza, diventa presa di conscienza delle cattivirie
gratuite del genere umano,
il poeta si ripara nel nulla da lui creato,
versi intensi che condannano con fermezza
le brutture dei nostri tempi.
Molto piaciuta.»
Club ScriverePino Gaudino (07/01/2019) Modifica questo commento

«Una realtà non facile da accettare, ove cattiveria
e falsità, rovinano i rapporti umani, e la sensibilità
d’animo viene brutalmente presa di mira, da un
genere umano profondamente ostile.
Poesia molto apprezzata»
Club ScrivereSilvia De Angelis (07/01/2019) Modifica questo commento

«Quando tutto e tutti sembrano esserci ostili, quando viene la voglia di spegnere il nostro cervello nell’inoperosa quiete di un eremo, o nei fumi dell’oppio, resta sempre una cosa che ci sconsiglia di farlo: l’arte. E, per chi l’arte la pratica con le parole, resta la poesia. Ma la poesia (come più volte ribadito da Freud) è sublimazione, nel senso che per esserci vantaggiosa deve andare al di là del nostro stato di inquietudine, attraverso la creazione di nuove immagini, solo apparentemente lontane da ciò che è motivo della nostra insoddisfazione (se Dante, ad esempio, avesse scritto "odio i miei concittadini, / tutti figli di puttana", e variazioni sul tema, molto probabilmente non sarebbe stato un poeta...)»
Antonio Terracciano (07/01/2019) Modifica questo commento

«Fino all’ultimo in dubbio, se rispondere o no, all’intervento del professor Terraciano. Ho letto e riletto con attenzione l’intervento dell’autore, ho capito (almeno penso) a cosa si riferisce e in parte mi trovo in sintonia con il suo pensiero. Mi dispiace solo per aver scomodato addirittura Dante, vero Poeta ed illustre padre della lingua italiana. Comunque, voglio nuovamente ribadire, che io non sono Poeta, non lo sarò mai e nemmeno voglio diventarlo. Speranza e sfogo non cercan vanto e quindi, per me che non sono nessuno, scrivere è un modo per evadere dalle brutture della vita; scrivere è come riversare le proprie angosce su un foglio per poi condividerle... i veri Poeti sono altra cosa»
Club ScrivereGiacomo Scimonelli (07/01/2019) Modifica questo commento

«tanta amarezza, caratterizzano questa lirica!
siamo circondati da falsità,ma se non si convive,
NON SI VIVE!»
Club ScrivereMarinella Fois (07/01/2019) Modifica questo commento

«Il destino non ci trascina, ad ogni nostra svolta percorso cambia, a dir ... s’adegua. Impossibile sfidarlo ci è stato affiancato, eterno alleato. La strada percorsa è la stessa che d’estate s’illumina a giorno e d’inverno s’offusca diviene una pista – di pattinaggio su ghiaccio – dove si stenta a restare in piedi. Si cade ... e ci si rialza, a volte la botta si sente, ci si ferisce e si vorrebbe gettare la spugna. Noi siamo il mondo, i nostri sono i problemi del mondo, forse per farci sentire dovremmo usare i pattini giusti ... Ma anche la tua bella pausa di riflessione non fa male.»
Wilobi (07/01/2019) Modifica questo commento

«Pensieri angoscianti pervadono il cuore del nostro nobile poeta, sempre a caccia di emozioni, di sentimenti sinceri che spesso non trovano risposte, altrettanto sincere, nella nostra società.
Bisogna pur guardare avanti ... superare" l’ostacolo" e lasciarsi catturare dal sorriso di chi ci vuol bene e crede ancora nei valori.»
Gianna Occhipinti (07/01/2019) Modifica questo commento

«Ho letto più volte questo componimento dove vedo un continuo crescendo di sensazioni ed emozioni. L’Autore, molto sensibile a tutti gli accadimenti umani, sembra aver perso ogni fiducia nell’uomo e per l’uomo. La falsità e la cattiveria la fanno da padrone. È pur vero che Shakespeare scriveva che il mondo è diventato malvagio e Franz Kafka che gli uomini diventano cattivi perché parlano e agiscono senza figurarsi l’effetto delle loro parole delle loro azioni.
Dure sono le conclusioni dei versi di Giacomo, quando afferma che non ha paura dell’odore acre della tristezza e che non teme la malinconia.
Per fortuna, non tutto però è così negativo, se si considera il bene profuso da tante persone per bene.
Versi intensi per l’inquietudine umana»
Club ScrivereAlberto De Matteis (08/01/2019) Modifica questo commento

«Il tempo incalza mentre i sogni svaniscono... ed ecco che tristezza e malinconia accompagnano questi versi, dove un’anima abbattuta dalle brutture della propria esistente vive un momento di sconforto... un momento che non basta per sopraffare un uomo che comunque trova nelle parole il modo per dare sfogo alle proprie emozioni e per sopravvivere, riuscendo a vedere quel Sole, anche se debole, ancora limpido e tiepido sul proprio cammino. Versi apprezzati per spontaneità e forza emozionale.»
Club ScrivereRosanna Peruzzi (09/01/2019) Modifica questo commento

«una vita non facile avversità
cattiverie il poeta si lascia
andare è stanco di lottare
non lo spaventa la malinconia
e la tristezza ma la falsità che
inombe versi molto intensi e
forti che toccano l’animo di
chi li legge ...elogio sincero»
Club Scriverecarla composto (09/01/2019) Modifica questo commento

«descrizione bellissima di una malinconia che evade l’animo, pensieri intensi che lasciano qualcosa nell’animo del lettore. Bellissima ... Complimenti»
Club ScrivereRosita Bottigliero (10/01/2019) Modifica questo commento

«Si ci rifugia nelle fantasie, si affoga nei desideri pur di vivere i propri sogni ma poi si deve sempre fare i conti con la realtà, tante volte non facile da accettare e la tristezza s’impatronisce dell’anima, delusa, ferita e rassegnata a subire la cattiveria umana...
Versi molto intensi, bellissimi, che denotano uno stato d’animo tormentato, ferito e malinconico...
Molto apprezzata!»
Club ScrivereMelina Licata (11/01/2019) Modifica questo commento

«...La bellezza di questa Poesia incomincia da " non mi fa paura l’odore acre della tristezza..." da qui si dipana tutto il senso della disquisizione del Poeta... non ci rimane altro che osservare le emozioni anche cattive che si spandono nell’aria della nostra esistenza e non aver paura... una bella lezione di vita...»
romeo cantoni (11/01/2019) Modifica questo commento

«Leggo con partecipazione i versi del poeta perché condivido i suoi pensieri. Son d’accordo che dopo tante delusioni e tante amarezza la tristezza e la malinconia non fanno più paura, anzi col tempo ti fanno compagnia nel vuoto che si crea nell’animo. Sono soprattutto la cattiveria e la falsità che feriscono ed amareggiano, mentre il silenzio può fare compagnia ed aiutare lo spirito a sollevarsi nel cielo infinito e sostare accanto al sole. Sono sensazioni a me ben note e vissute e per questo condivido e apprezzo quanto scritto in questi versi dall’autore.»
Club ScrivereEla Gentile (12/01/2019) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley Poeta... S (Sara Acireale)

smiley Molto bella Giacomo, complimenti e . (moreno marzoli)

smiley Bravo giacomno è un piacere leggerti (Pino Gaudino)

smiley Molto bello leggerti, buongiorno poeta (Silvia De Angelis)

smiley sempre bravo il mio caro Giacomo, complimenti! (Marinella Fois)

smiley Intensità di versi sf. Buona serata. (Alberto De Matteis)

smiley poeta sempre liriche intense SL (carla composto)

smiley poesia molto sentita! Un caro saluto (Lidia Filippi)

smiley apprezzata poesia... bravo... (Rosita Bottigliero)

smiley Complimentissimi autore del giorno! (Silvia De Angelis)

smiley Complimenti Autore del giorno! (Melina Licata)

smiley Bella e piaciuta come sempre, autore del giorno! (Ela Gentile)

smiley Un caro saluto e i miei complimenti Giacomo! (Ela Gentile)

smiley Prima o poi la cattiveria si ritorce contro chi (Antonella Garzonio)

smiley l’ha fatta, non ti curare di chi sa fare solo male (Antonella Garzonio)

smiley (Antonella Garzonio)

smiley bellissima poesia (vinfra47)


Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Chi ha letto questa poesia recentemente ha anche letto:
"Per tessere il suo lamento" di Stefano Canepa
"Le nuvole" di Stefano Canepa
Una walchiria a Berlino 1 di Giuseppe Vullo
Un sogno in comune di Rossi Alessio
Nel giardino dei sogni di Marinella Fois
Le nuvole leggere di santo aiello
Sedoka 14 di Sara Acireale
Dammi il sole che ti ho dato di Nunzio Buono
A casa di Luca Falangone

Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it